La Salute a Torino

Febbre alta e dolori, 120mila a letto nell'ultima settimana. Ma non è 'vera' influenza

I sintomi sono simili a quelli dei virus stagionali, ma meno violenti. Partita il 15 ottobre la campagna per la vaccinazione, consigliata ad  anziani e malati cronici.

Febbre alta, dolori e spossatezza: solo negli ultimi sette giorni sono stati 120mila donna con febbregli italiani costretti a letto. Non è colpa, però, della ‘vera’ influenza, ma di virus meno potenti. Il bilancio è del ricercatore del dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università di Milano Fabrizio Pregliasco, che sottolinea come al momento, il vero virus dell’influenza stagionale ancora non sia stato isolato.

“I virus dell’influenza stagionale – ha affermato Pregliasco – arriveranno con l’abbassamento delle temperature, quando il freddo diventerà più intenso e prolungato. Attualmente, però, sono in aumento le sindromi para-influenzali, che costringono a letto con febbri e dolori”. Il consiglio, rileva l’esperto, soprattutto per le categorie a rischio come anziani e malati cronici, resta quello di vaccinarsi, anche per prevenire le complicanze dell’influenza.

La campagna è partita lo scorso 15 ottobre e il vaccino è disponibile nelle farmacie. Si tratta di un vaccino trivalente, ma “si sta lavorando affinché in un prossimo futuro sia disponibile anche in Europa, mentre lo è già in Usa, un vaccino quadrivalente che, contenendo 4 ceppi di virus, potrà garantire una ancora maggiore protezione”.

 

Fonte: La Repubblica on line

Redazione: Polo cittadino della Salute

  • lunedì, 28 Ottobre 2013