Nel 2019 Fondazione CRT rinnova il suo impegno sul tema disabilità con il bando Vivomeglio. Enti e associazioni non profit potranno presentare la domanda fino al 26 luglio

La Fondazione CRT anche per il 2019 rinnova il proprio impegno sul tema della disabilità con il bando Vivomeglio, che stanzia oltre 1,4 milioni di Euro per progetti di welfare capaci di migliorare la qualità della vita e il benessere delle persone con disabilità sul territorio del Piemonte e della Valle d’Aosta. Enti e associazioni non profit potranno presentare le domande a partire dal 3 giugno e fino al 26 luglio p.v. (alle ore 15.00) sul sito www.fondazionecrt.it. Il testo del bando è comunque già disponibile in lettura sulla pagina del sito internet di Fondazione CRT dedicata al bando.

L’edizione 2019 del bando Vivomeglio introduce alcun elementi innovativi orientati a innescare nelle organizzazioni non profit unprocesso di cambiamento di strategie, azioni e strumenti al fine di rendere più professionali e strutturate le attività di progettazione degli interventi e di comunicazione dei risultati.

Processo che ha trovato il suo calcio di inizio con il percorso formativo Kick Off: la sfida inizia adesso a cui hai preso parte, che ha fornito preziosi strumenti operativi per migliorare la capacità delle organizzazioni di progettare in rete pensando per risultati.

Al fine di favorire questo processo di progettazione in rete la Fondazione CRT offre la possibilità di compilare una scheda informativa(scaricabile dalla pagina del sito internet di Fondazione CRT dedicata al bando e disponibile in allegato) attraverso cui le organizzazioni non profit che si occupano di disabilità – prima dell’inserimento della richiesta di contributo – possono: presentarsi alle altre, dire qual è il loro principale ambito di operatività rispetto al tema della disabilità, proporre un’idea progettale condivisa per individuare potenziali partner con cui realizzarla, dire quali sono i vantaggi attesi dalla realizzazione dell’idea progettuale in rete.

Una volta compilata, la scheda informativa potrà essere restituita in formato .pdf – corredata di Regolamento di utilizzo della piattaforma di condivisione e dell’Informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 e della normativa vigente applicabilefirmati – all’indirizzo e-mail vivomeglio@fondazionecrt.it per essere condivisa in un’area cloud accessibile tramite il seguente link . Sarà facoltà dei singoli enti prendere direttamente contatto con le organizzazioni potenzialmente idonee allo sviluppo dell’idea progettuale in rete.

N.B. Si specifica che le schede informative pervenute prive di Regolamento di utilizzo della piattaforma di condivisionee dell’Informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 e della normativa vigente applicabile non potranno essere pubblicate.

A partire dal mese di maggio e fino alla chiusura del bando, sarà disponibile anche un servizio di consulenza telefonica per qualsiasi dubbio relativo alla compilazione della domanda di contributo. Il servizio è accessibile digitando il seguente numero di telefono 011-5065251 ed è attivo tutti i giovedì dalle ore 9.30 alle 13 e dalle 15.00 alle 17.00, a partire da giovedì 16 maggio.

L’indirizzo e-mail vivomeglio@fondazionecrt.it è sempre attivo

Fonte: centroterritorialevolontariato.org

(s.c./g.b.)