L’assessore Gabriella Ramello spiega: “Premiata la capacità progettuale delle associazioni del terzo settore e la loro preziosa collaborazione a vantaggio di persone in situazione di fragilità”

 La Città di Nichelino ha erogato i saldi dei contributi economici a sostegno di iniziative sociali e di inclusione sociale, assegnati per l’anno 2017 sulla base del Bando per le Associazioni pubblicato nell’agosto dello scorso anno.

“I progetti, presentati dalle associazioni di Volontariato del territorio e valutati dall’apposita Commissione giudicatrice, sono stati otto, tutti completati con ottimi risultati”, dichiara l’assessora alle Politiche Sociali, Gabriella Ramello. Nel dettaglio, la Parrocchia SS. Trinità (Caritas Interparrocchiale), l’associazione “Abraham” e il Centro Aiuto alla Vita (C.A.V.) hanno presentato progetti sociali di sostegno alle famiglie a basso reddito: a loro sono stati assegnati contributi complessivi per 13.450 euro.

Tre progetti dell’associazione “Raggio di Sole” sono stati dedicati all’autismo, con l’obiettivo non solo di sensibilizzare e informare sul tema, ma anche di intervenire sulla riabilitazione e socializzazione dei bambini attraverso l’attività equestre e gite educative (contributi per un totale di 8.850 euro). Il progetto della ASD Atletica Nichelino (che ha ottenuto contributi per 4.450 euro) ha voluto coniugare lo sport con la disabilità, costruendo un efficacissimo percorso di crescita psico-fisica e di inclusione di ragazzi e adulti diversamente abili, attraverso un programma di atletica mirato. Infine, l’associazione Sideo, nuova realtà nel panorama associazionistico nichelinese, ha dedicato il proprio progetto (contributo pari a 3.900 euro) al sostegno delle donne oncologiche, attraverso l’utilizzo terapeutico di tecniche estetiche e di rilassamento.

L’intervento dell’Amministrazione comunale ammonta complessivamente a 30.650 euro e, aggiunge Ramello, “premia la capacità progettuale delle associazioni del terzo settore e la loro preziosa collaborazione nello sviluppo di buone pratiche di inclusione attiva a vantaggio di persone in situazione di fragilità”.

“L’associazionismo e il volontariato in ambito sociale – conclude il sindaco Giampiero Tolardo – sono una risorsa della nostra città. Sostenere economicamente la loro attività, in caso di progetti validi e rilevanti, non è solo il riconoscimento di un percorso qualitativo ma, soprattutto, un dovere dell’Amministrazione Comunale nei confronti di chi, con sensibilità e sacrificio, si impegna per aiutare le persone in condizioni di disagio”.

Fonte: torinoggi.it

(s.c./p.c.)