La Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus venerdì 18 novembre ricorderà l’anniversario della Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia (che ricorre il 20 novembre) con la quarta edizione di “In farmacia per i bambini”.

Una raccolta di farmaci da banco, alimenti per l’infanzia e prodotti pediatrici, per portare aiuto concreto ai bambini che vivono una condizione di povertà sanitaria in Italia e in Haiti, Paese colpito recentemente anche da un devastante uragano.

La giornata

Oltre 1.800 volontari della Fondazione saranno presenti i in circa 1.300 farmacie in tutta Italia, per un’iniziativa che coinvolge i farmacisti e i loro clienti, le aziende, le istituzioni e i media. «Bambini e famiglie migranti o colpite dal terremoto, sono tanti e sempre di più i bambini in condizione di povertà sanitaria in Italia che vogliamo raggiungere con In farmacia per i bambini» ha sottolineato Mariavittoria Rava, presidente della Fondazione Francesca Rava. Secondo i dati Istat, nel 2015 la povertà assoluta ha coinvolto il 6,1% delle famiglie italiane e la povertà relativa il 10,4%. Le confezioni che saranno raccolte saranno donate a 270 enti (case famiglia, comunità mamma bambino) che aiutano i bambini in povertà sanitaria in Italia e all’ospedale NPH Saint Damien di Haiti, unico ospedale pediatrico sull’isola, che assiste 80.000 bambini l’anno e centro dei soccorsi per l’emergenza uragano.
Anche quest’anno, Martina Colombari (nella foto , a destra) sarà testimonial della campagna che inviterà a recarsi nelle farmacie aderenti al progetto.

I diritti dei bambini

A chi entrerà nelle farmacie , i volontari distribuiranno un pieghevole con un crucipuzzle sui diritti dei bambini. Tra i diritti sarà ricordato quello alla vita dopo la nascita, difeso da ninna ho, progetto nazionale contro l’abbandono neonatale promosso da Fondazione Francesca Rava e KPMG (www.ninnaho.org). Per informazioni: Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus, tel. 02 54122917, www.nph-italia.org

Fonte: corriere.it
(e.v./s.f.)