Ritorna la Lotteria Premio Louis Braille, promossa dall’Unione italiani ciechi e ipovedenti per autofinanziarsi,

lotteria

ma anche per diffondere tra i cittadini la consapevolezza e sensibilità per le persone.

Dopo il grande successo per l’edizione dello scorso anno, con quasi un milione di tagliandi venduti ed un incasso di 3 milioni di euro, mantenendo il primo premio di 500 mila euro ed altre possibilità di vincita vuole vendere ancora più biglietti per aumentare gli incassi a disposizione.

Per questa stagione l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ha deciso di destinare la maggior parte dei proventi della lotteria alle sue strutture locali per sviluppare la promozione delle attività fisiche, motorie e sportive dei non vedenti. Attività fisiche e sportive dei non vedenti

Per un invito così a contribuire alla creazione di un mondo senza barriere che sappia rispettare, ascoltare, includere e valorizzare tutti quanti.

I biglietti potranno essere venduti, oltre che dalla tradizionale rete di vendita delle ricevitorie del gioco del lotto, tabaccherie e Autogrill, anche direttamente dalle strutture provinciali dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti.

Tutti gli eventi

Il prossimo 25 giugno i volontari dell’associazione saranno presenti nelle piazze di tutta Italia, grazie alla collaborazione delle sedi provinciali dell’Unione, con una manifestazione con il nome simbolico ‘La Fortuna è cieca’.

Ci cerca inoltre di coinvolgere nell’iniziativa anche le squadre di calcio di Serie A e Serie B, chiedendo che la prima giornata del prossimo campionato venga dedicata al Premio Braille.

La giornata dell’estrazione sarà l’ 8 settembre 2016, per l’occasione sarà organizzata a Roma una manifestazione-evento, una serata di musica e spettacolo che vedrà la consegna dei riconoscimenti pubblici per chi si è distinto nella promozione dei diritti delle persone con disabilità visiva.

Nella stessa serata saranno annunciati pubblicamente i biglietti vincenti della Lotteria Premio Braille.

Fonte: sociale.it