Dal 6 giugno rassegna di artisti a Milano per regalare ore di serenità ai malati.

musicaI protagonisti in scena gratuitamente. Si intende aiutare la raccolta del 5 per mille per la ricerca.

C’ è una musica che cura. Le anime, le passioni e, forse, persino la malattia. Così all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, centro di eccellenza mondiale nella cura del cancro, hanno deciso di organizzare un’intera rassegna musicale sul tetto dell’ospedale per tutto il mese di giugno.

«Note su un tetto che scotta», così è stato intitolato l’evento presentato nella biblioteca nel nosocomio. E’ un’iniziativa che non ha precedenti in Italia. E’ infatti la prima volta che un nosocomio struttura una vera e propria rassegna musicale rivolta alla città e ai propri ospiti, nell’intento di regalare qualche ora di serenità a chi affronta la difficile battaglia contro il cancro e di far capire che anche chi soffre ha bisogno di «normalità» e piacere. Per questo le esibizioni, che inizieranno alle 19, saranno sempre accompagnate da un rinfresco offerto dalla Banca Popolare di Sondrio.

L’Istituto intende così aprirsi all’esterno per ricordare non solo che rappresenta un’eccellenza sanitaria nel panorama nazionale e internazionale ma che anche l’Arte, in tutte le sue forme e particolarmente in quella musicale, può essere una medicina viva, benefica per il corpo oltre che per l’anima. Per questo i musicisti, alcuni di livello internazionale e comunque sempre di altissima qualità, si esibiranno gratuitamente.

«È un progetto nel quale crediamo e che ha già dato i suoi frutti il 13 maggio scorso in Darsena con una big band capitanata da Paolo Tommelleri che ha accompagnato l’esibizione degli artisti Tom Porta, Andrea Greco e Matteo Damiani nell’esecuzione di opere che a settembre verranno messe all’asta per finanziare la ricerca contro il cancro», ha spiegato questa mattina il presidente dell’Istituto Enzo Lucchini.

L’iniziativa, nata quasi per scommessa tra un medico e un ex paziente, recepisce sporadiche esperienze degli anni passati per diventare appuntamento fisso della città e aiutare la Fondazione IRCCS ISTITUTO NAZIONALE TUMORI nella raccolta del 5 per mille grazie alla quale, negli ultimi anni la ricerca e la cura dei tumori hanno compiuto passi da gigante.

Tra gli artisti che si esibiranno, a partire da lunedì 6 giugno, ore 18, Luisa Prandina, prima arpa della Scala di Milano; il bluesman Fabio Treves (martedì 7 giugno, ore 19), il jazzista Gaetano Liguori (giovedì 9 giugno, ore 19), il cantautore Stefano Signoroni (mercoledì 22 giugno) e il jazzista Attilio Zanchi (giovedì 30 giugno).

Fonte: lastampa.it