Gara di solidarietà a Modugno dopo lo sfogo di una madre: “Era vecchia ma mi serviva per accompagnarlo: lui non può camminare”. 

bici

E scatta la raccolta fondi per le cure del piccolo.

Una bici ‘vecchia e pittata di blu’. Con un seggiolino davvero speciale. “Lo aveva costruito mio padre, falegname, per il mio bambino, per farlo stare comodo”. A Simona quelle due ruote servivano davvero.

Lei, venticinque anni, disoccupata di Modugno, la bici la usava “per arrivare dappertutto”, senza far sentire al piccolo il peso delle gambe fragili, che non reggono la fatica delle passeggiate. Qualche giorno fa, il furto, e lo sfogo affidato a un gruppo facebook del paese. “Mi hanno rubato una bicicletta vecchia, col seggiolino fatto col cuscino per portare mio figlio disabile”, il post pubblico, arrabbiato e sconsolato.

Parole che hanno suscitato la solidarietà dei concittadini e regalato in poche ore a Simona una nuova bicicletta e un gruzzoletto per pagare le visite specialistiche del bambino.

Fonte: repubblica.it