FB for children è un’associazione di promozione sociale e culturale che ha tra gli scopi quello di diffondere la cultura della solidarietà attraverso i mezzi informatici.fbforchildrenIl gruppo ha lo scopo aiutare tutti i bimbi – dalla nascita all’adolescenza – che non hanno possibilità di avere vestiti e giocattoli o accessori scolastici ma anche consulenza pediatrica o semplicemente del tempo libero per  il doposcuola.

In 20 mesi di vita, il gruppo conta circa 20.000 membri grazie ai quali sono state effettuate più di 5.000 donazioni a bambini in difficoltà: c’è chi dona una culla, chi un seggiolone, chi una televisione, chi giochi per i bimbi ciechi. Chi non ha oggetti da donare da consigli oppure fa da corriere per andare a prendere gli oggetti in altre città e consegnarli alle famiglie che ne hanno fatto richiesta.

L’IDEA – L’dea nasce dall’esperienza diretta di Dario Gulino, presidente dell’associazione: nello stesso periodo in cui nasceva suo figlio Gerardo, era nato un altro bambino, figlio di una coppia di nullatenenti e senza tetto che a causa delle difficoltà economiche era stata costretta a lasciarlo in ospedale. La gioia per la nascita del proprio figlio si è mescolata con il dolore del vedere i genitori naturali del bimbo dietro il vetro della pediatria con un bimbo solo e senza nulla, nudo così come sua madre lo aveva messo al mondo. Contemporaneamente, Gerardo era avvolto da affetti e da una miriade di regali mentre il bimbo già dalla nascita era alla ricerca di una camicina.  Da qui è nata l’idea di coinvolgere il grande popolo di Facebook.

Per iscriversi basta mettere sul motore di ricerca di Facebook FB for children, aggiungersi al gruppo, mettere un annuncio di che cosa si intende donare oppure se si è a conoscenza di bimbi in difficoltà e segnalare di cosa hanno bisogno.
Il gruppo social diventa, così, un medium vero e proprio, fa da tramite e unisce la domanda e l’offerta, cioè le necessità del bimbo e quello che una persona vuole donare.

Sulla fattispecie del gruppo FB for children sono nati i gruppi FB for people per aiutare gli adulti e FB for food per aiutare tutti quelli che non hanno possibilità di avere una corretta alimentazione.

Tra i comuni, il primo ad aderire a FB for children è stato il Comune di Vittoria che, col suo ufficio assistenza sociale ha richiesto beni  per le necessità dei bambini di famiglie in difficoltà che a loro si rivolgono. Sulla sua scia, ancheil Comune di Acate, Comiso e Santa Croce Camerina.