Archivi mensili: Gennaio 2016

Sabato nelle piazze le arance della Salute dell’Airc

Consueto appuntamento con la raccolta di fondi per la ricerca sul cancro. 2500 siti coinvolti. 9 euro per una rete da due chili e mezzo di frutta e un manuale per il vivere sano (altro…)

Apolidia, in Italia 15 mila “invisibili”. Al via la campagna #NonEsisto

Si tratta di persone che hanno perso o non hanno mai avuto la cittadinanza, e che dunque non hanno la possibilità di studiare, di lavorare, di avere dei diritti. In Senato un ddl chiede di riconoscerne lo status. E per accendere i riflettori su di loro il Cir lancia una campagna, partendo dalle loro storie (altro…)

Pescara, volontariato e disabilità: il convegno della Protezione Civile

Pescara. Si terrà sabato 30 gennaio alle ore 9: 30 presso la Sala Consiliare del Comune il convegno ‘Abili a Proteggere – Le persone disabili nella Protezione Civile’, organizzato dalla Protezione Civile Val Pescara. (altro…)

Lavoro per i disabili, dai fondi europei 700mila euro a Pisa

I soldi destinati alla Società della Salute saranno utilizzati per promuovere l’inclusione sociale dei soggetti deboli . (altro…)

l ristorante che dà lavoro a giovani disoccupati, disabili e vittime di violenza

Si chiama “Un posto tranquillo” e ha aperto circa un anno fa a San Cataldo, in provincia di Caltanissetta. Totalmente accessibile offre piatti della tradizione siciliana rivisitati e prodotti biologici e a km zero. Un progetto della Cooperativa Etnos (altro…)

Esplora il significato del termine: Trattoria popolare, dove saldare il conto non è di prassiTrattoria popolare, dove saldare il conto non è di prassi

Se non paghi, lavi i piatti. Non si tratta del solito cliché di essere spedito in cucina se non hai i soldi per saldare il conto; qui chi non è in grado di pagare è calorosamente invitato a entrare e viene accolto con il sorriso. (altro…)

“Rifugiato a casa mia”: le famiglie sperimentano l’accoglienza

A Roma 106 operatori Caritas da 70 diocesi a confronto per l’avvio del progetto che promuove accoglienza diffusa e integrazione. (altro…)

“Tutti uguali”: fino al 23 gennaio un sms al 45506 per i bambini disabili del Camerun

Non è vero che i bambini sono tutti uguali. Per i 93 milioni di bambini disabili che vivono nei Paesi in Via di Sviluppo (World Report on Disability) curarsi, giocare e andare a scuola non sono diritti primari ma lussi inaccessibili. (altro…)

Torna su ↑

Torna su