Al liceo Regina Margherita di via Valperga Caluso si fa lezione in corridoio, tra versioni di latino e poesie di Leopardi: l’ascensore è rotto da luglio e non è stato riparato in tempo per la riapertura della scuola, scuolaascensorenonostante i tanti solleciti. Così, questa mattina per protesta i ragazzi sono scesi al primo piano e fanno lezione nel corridoio. La Città Metropolitana, però assicura che l’intervento verrà eseguito tra oggi è domani. «La protesta di insegnanti e docenti è incomprensibile – dice il vicesindaco Alberto Avetta – abbiamo ordinato a luglio il pezzo di ricambio che è stato realizzato su misura perchè si tratta di un ascensore che ha già 30 anni di vita. La ditta fornitrice è in ritardo di due giorni sulla consegna e ci ritroviamo accusati da insegnanti e studenti di non fare manutenzione».

L’idea della protesta è stata lanciata dal docente Luigi Saragnese, che spiega: «Ci avevano promesso la riparazione per lunedì, ad oggi non è arrivato nessuno, ma questo e solo l’ultimo dei rinvii. Io ho difficoltà motorie e nella mia classe un ragazzo ha le stampelle perché si è rotto una gamba: quanto dobbiamo andare avanti?». I ragazzi hanno disposto le sedie in cerchio ai piedi dell’ostacolo, quelle scale dove per salire ci sarebbe un’opzione b, un montacarichi, ma è rotto da anni. A fare lezione in corridoio non sono state, per solidarietà, anche le classi dove non ci sono docenti o studenti disabili.

Fonte: lastampa.it