Lanciato un video per divulgare il servizio del numero verde e del sito, che raccolgono denunce e segnalazioni da parte di chi viene discriminato per origine etnica, età, credo religioso, disabilità, orientamento sessuale, identità di genere.unarROMA – Si intitola “Spegni le discriminazioni, accendi i diritti” , la campagna informativa contro la discriminazione lanciata dall’Unar, l’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali del Dipartimento per le Pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei ministri. Obiettivo della campagna è sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema del contrasto alla discriminazione e a favorire la conoscenza da parte delle vittime e dei testimoni di discriminazioni degli strumenti di tutela esistenti. Nello specifico, la campagna mira a divulgare il servizio offerto dal Contact Center Unar che, attraverso il numero verde 800901010 e il sito www.unar.it, raccoglie denunce e segnalazioni da parte di vittime o testimoni di discriminazioni per origine etnica, età, credo religioso, disabilità, orientamento sessuale e/o identità di genere.

Discriminare è vietato è infatti il messaggio chiave della campagna e del video che la sostiene che assicurerà una copertura mediatica per tutto il mese di febbraio sulle reti televisive e radiofoniche Rai, Italia 1, Mtv, radio Rtl, radio e tv locali e diversi quotidiani come la Gazzetta dello Sport, Metro, Leggo, settimanali come Tv sorrisi e canzoni, oltre che sui siti come la Repubblica.it, Corriere.it e Studenti.it. Capillare sarà poi la diffusione sul web anche in vista della XI edizione della Settimana contro il razzismo che si farà in tutte le scuole e i comuni d’Italia dal 16 al 22 marzo. La campagna, infine, sarà diffusa anche in diverse stazioni ferroviarie come quelle di Milano e Roma, sui mezzi pubblici di alcune città e vari centri commerciali.

Fonte: redattoresociale.it