A settembre torna l’iniziativa della Barbera solidale, confermato uno spazio riservato al Festival delle Sagre
«In Italia i malati di Sla sono circa 5 mila, in media 8 ogni 100 mila abitanti. Nell’Astigiano i pazienti sono una ventina, leggermente sopra la media e ci sono state un paio di nuove diagnosi»: a raccontare la situazione locale è Vincenzo Soverino, referente della sezione di Asti e vice presidente nazionale dell’Aisla (Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica). Soverino ribadisce la necessità «di mantenere alta l’attenzione per garantire continuità assistenziale e fondi alla ricerca sulla Sla» e sottolinea come in questi anni l’Astigiano si sia dimostrata terra attenta.

«Proprio nella provincia sono nate iniziative come la Barbera Solidale realizzata grazie alla Camera di commercio – spiega – Le bottiglie di Barbera messe in vendita a favore della ricerca hanno permesso di raccogliere fondi (oltre 220 mila euro l’anno scorso, in decine di piazze italiane) e sostenere numerosi progetti. Per fortuna, nonostante il difficile momento della Camera di commercio, l’iniziativa si ripeterà anche quest’anno».

La Barbera solidale sarà in vendita nelle piazze italiane il 21 settembre nella Giornata nazionale della Sla, ad Asti il 28 settembre in concomitanza con Arti e Mercanti. Altre iniziative sono nate grazie all’impegno di Soverino, oggi anche consulente del Comune per la disabilità: «Per il festival delle Sagre si conferma lo spazio con tavoli riservati ai disabili (100 posti). Ad Arti e Mercanti saranno a disposizione carrozzine per visitare il villaggio medievale, con parcheggio riservato ai disabili nel cortile degli Oblati».

 

Fonte: lastampa.it

(n.s./c.p.)