Padre e figlio autistico nuovamente in viaggio. Sono i protagonisti del libro “Se ti abbraccio non aver paura”. “Da ogni regione lanceremo un messaggio sul sociale. Sarà un abbraccio virtuale di Andrea a tutt’Italia

CASTELFRANCO VENETO (Tv) – “Andrè andiamo a destra o a sinistra?” “A destra papà!”. Così ieri mattina, uscendo dal piazzale di Castelfranco Veneto (Treviso), Franco Antonello ha svoltato a destra e si è diretto in Friuli Venezia Giulia. Lo ha deciso Andrea, il figlio autistico, seduto dietro di lui sulla moto che li porterà su e giù per l’Italia in questo nuovo viaggio. Franco e Andrea sono i protagonisti del libro “Se ti abbraccio non aver paura” di Fulvio Ervas, che ha raccontato la loro prima esperienza su due ruote in Sud America di quattro anni fa.

Per la loro seconda avventura i due bikers hanno scelto di rimanere in Italia, senza una meta predefinita ma con un’intenzione chiara: “Da ogni regione vogliamo mandare un messaggio sul sociale, vogliamo arrivare a fare sociale in tutte e 20 le regioni” fa sapere Franco spiegando, prima della partenza, il progetto “Sporcatevi le mani – Italia 2014”. L’iniziativa è della Fondazione “I Bambini delle Fate” nata nel 2005 per volere di Franco, per sensibilizzare e supportare progetti in materia di autismo. “Cosa combiniamo lo vedremo per strada – racconta Franco -. Sarà un abbraccio virtuale di Andrea a tutta l’Italia”. Nessuno conosce la prossima tappa, ma Franco e Andrea la racconteranno sulla loro pagina Facebook.

 

Fonte: redattoresociale.it

(n.s./c.p.)