Grazie al nuovo social network, sarà possibile “acquistare” oggetti dei propri paladini, o veri e propri appuntamenti con loro, in cambio di donazioni ad associazioni onlus

Cristina e Benedetta Parodi, Paolo Ruffini, Arisa, Giorgio Chiellini, Carolina Kostner, Francesco Facchinetti, Gianluigi Buffon, i Pooh. Sono solo alcuni dei nomi di personaggi famosi che hanno deciso di dare il loro contributo in progetti umanitari, entrando a far parte del nuovo social network “CharityStars”.

La piattaforma, ideata dal 26enne Francesco Fusetti, porta in Europa quella che, negli States, è una vera e propria abitudine. Gli utenti potranno, infatti, partecipare a delle aste pubbliche aventi come oggetto beni materiali appartenenti a determinati vip, oppure veri e propri incontri con ciascuno di loro, contribuendo così a raccogliere fondi da destinare ad associazioni onlus.

Dando uno sguardo alle aste già in corso, ad esempio, troviamo una lezione di canto con Arisa a sostegno di “Medici senza frontiere”, un’intera giornata con Francesco Facchinetti per il WWF Italia, una maglia autografata dal calciatore Giorgio Chiellini, per raccogliere fondi da devolvere alla scuola di calcio di Torino “ASD Total Sport”, in modo da permettere l’affitto di un impianto sportivo per ragazzi diversamente abili nella prossima stagione sportiva, e molto altro. Ce n’è davvero per tutti i gusti, insomma.

La speranza è di riuscire, in questo modo, ad avvicinare i giovani al mondo della beneficenza, considerando che l’età media di coloro che effettuano donazioni è, tendenzialmente, medio/alta. Attraverso un sistema di crowdfunding, inoltre, gli utenti potranno fare delle donazioni libere, senza partecipare a nessun’asta, che saranno direttamente devolute alle associazioni onlus comprese nel circuito.

 

Fonte: puglia.go-city.it

(r.b./c.p.)