PESCARA. Serata di beneficenza per l’associazione contro le leucemie. Oltre 400 partecipanti, ’Nduccio anima lo spettacolo.  Per una volta la crisi non ferma la solidarietà…

la serata a favore dell’Ail, dedicata alla memoria di Donato Di Febo, da tutti conosciuto come Mario, si è chiusa con un successo: 13mila euro racimolati per sostenere l’associazione italiana contro le leucemie.

«I quattrocento posti disponibili», ha detto Maria Cristina Tenaglia, referente della sezione Ail dell’ospedale, «sono stati tutti occupati da cuori generosi che credono nell’operato decennale dell’Ail per i malati-utenti del reparto di Ematologia a Pescara».

La Casa Ail, la struttura d’accoglienza per i pazienti del reparto di Ematologia e i loro familiari che si trova in via Rigopiano 88/12, da quattro anni garantisce un ambiente confortevole e caldo a coloro che stanno attraversando un momento difficile della propria vita. Tra i tanti ospiti della serata che si è tenuta all’hotel Miramare di Città Sant’Angelo c’erano anche il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia, il presidente della Provincia Guerino Testa, il direttore genarale della Asl Claudio D’Amario, il vice presidente della Regione Alfredo Castiglione, l’ex sindaco del Pd Luciano D’Afonso.

La serata è stata animata dallo showman e neoassessore alla Cultura del Comune di Montesilvano Germano D’Aurelio, in arte ‘Nduccio. «Vi dico grazie», scrive in una lettera Maria Cristina Tenaglia, «grazie di cuore alla Pescara Calcio per aver collaborato e per aver ricordato che, per la prossima partita con il Milan, devolverà  all’Ail ben 1 euro a biglietto. Grazie a Piero Mazzocchetti che, in rientro da Roma, non ha fatto in tempo a partecipare. Grazie a Paolo Minnucci mattatore per l’intera serata. Grazie a ‘Nduccio, uomo dal cuore grande e dall’elevata sensibilità. Grazie a Maria Planamente che con grande caparbietà, impegno e fatica, ha regalato la serata dedicata a suo marito, all’Ail, riuscendo a totalizzare una raccolta fondi di circa   13mila euro». «Grazie a tutti coloro che hanno partecipato», conclude Tenaglia, «che con   me hanno collaborato a questa splendida riuscita, grazie al Presidente Ail Domenico Cappuccilli che ha creduto in me».

 

Fonte: ilcentro.gelocal.it

(c.p.)