Una carta prepagata nel segno di Supersic. La Fondazione Marco Simoncelli e “Qui Group” hanno dato vita alla “Sic Card”, che consentirà di sostenere la Fondazione e le sue attività come strumento di pagamento ottenendo sconti presso i 23.000 esercizi del Circuito “TornaQUI!Sconti” in Italia

BENEFICENZA E SOLIDARIETA’ – L’immagine di Simoncelli e il suo numero 58 saranno sulla carta, mentre sarà consultabile il sito siccard.it, interamente dedicato all’acquisto e alla gestione di questa carta dagli scopi solidali grazie alle donazioni che saranno devolute alla Fondazione per realizzare il suo prossimo progetto, la ristrutturazione di un immobile a Sant’Andrea in Besanigo, nel riminese, che diventerà un centro d’accoglienza diurno territoriale per disabili.

TANTI OBIETTIVI – «Si tratta di un ex albergo che ridesteremo ad un centro d’accoglienza – ha spiegato, attraverso una nota il papaà di Marco, Paolo Simoncelli – i costi sono importanti quanto per noi significativa la volontà di riuscire a realizzare questo progetto e questa iniziativa rappresenta senz’altro una bella opportunità per raggiungere i nostri obiettivi». «In particolare – si legge ancora nel comunicato – verranno donate alla Fondazione una quota del costo della carta, una percentuale degli acquisti effettuati nel circuito MasterCard ed una parte degli sconti maturati nel circuito TornaQUI!Sconti a cui essa è collegata». La carta dedicata a Simoncelli, si legge ancora, «è una prepagata ricaricabile molto innovativa, può essere trasformata in una carta conto con Iban, ed è connessa ad un circuito di sconti ‘Cash Back’».

 

Fonte: corrieredellosport.it

(r.b./c.p.)