AVVISO PUBBLICO

PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NELL’AMBITO DEL “PROGETTO MOTORE DI RICERCA: COMUNITA’ ATTIVA 2019”

PREMESSA
La Città promuove l’integrazione sociale delle persone con disabilità sperimentando, da tempo, forme di collaborazione con tutti gli attori di una comunità attiva e solidale, quali ad esempio, associazioni di volontariato e di promozione sociale, associazioni ed organizzazioni senza scopo di lucro, associazioni per la tutela e valorizzazione dell’ambiente, artistiche, culturali, sportive, ricreative, ecc.

Nell’ambito del progetto “Motore di Ricerca: comunità attiva”, delineato ed approvato con Deliberazione della G.C. del 27 febbraio 2001 mecc. n. 2001 01825/019, le prime iniziative sono state avviate nell’autunno del 2001. Il progetto ha permesso a molte persone con disabilità di inserirsi in molteplici e variegate attività artistiche, espressive, ludiche, musicali, teatrali, sportive, ricreative, ecc. offerte da un crescente numero di associazioni. Le esperienze effettuate in questi anni hanno permesso di promuovere, sostenere e consolidare una rete, articolata e diffusa, per promuovere e realizzare l’inclusione per le persone con disabilità e le loro famiglie.

1. REQUISITI DI PARTECIPAZIONE E MODALITA’ DI FINANZIAMENTO

Possono presentare progetti, anche in forma associata, le organizzazioni di volontariato e di promozione sociale iscritte negli appositi registri, le associazioni di cui agli artt. 36 e seguenti C.C, nonché gli Enti morali e religiosi e gli altri organismi no profit, che abbiano sede e che svolgano la loro attività sul territorio comunale, oppure, se non hanno sede sul territorio cittadino, purché le attività o iniziative proposte per il presente avviso riguardino i cittadini torinesi e la comunità locale.

Ciascuna organizzazione può presentare un solo progetto per il presente Bando, anche articolato in più attività.

2. OGGETTO DELL’AVVISO

I progetti dovranno essere strutturati secondo i principi e gli obiettivi indicati nella Deliberazione della Giunta Comunale n. mecc. 2001 01825/019 del 27 febbraio 2001 “Motore di Ricerca: comunità attiva” che mira a promuovere e sostenere “le esperienze di vita nei molteplici contesti della società civile, superando la concezione di delega a personale specialistico per arricchire le reti informali di sostegno e richiede di articolare piani sistematici di coinvolgimento delle diverse realtà aggregative, culturali e sportive presenti sul territorio”.

Nell’ambito di queste iniziative, saranno esaminate anche proposte progettuali che, come riportato nelle Linee Guida 2019, siano indirizzate ad implementare le attività svolte (in orari da concordare) all’interno dei servizi diurni a gestione diretta  da parte della Città, con l’obiettivo non secondario di rendere questi spazi luoghi aperti e vivi del territorio, che possano offrire opportunità di scambio e conoscenza  tra i cittadini e coloro che frequentano i centri.

Saranno maggiormente valorizzate le proposte che, partendo dalle caratteristiche degli ospiti e dalle richieste evidenziate dai centri diurni stessi, siano riferite ai seguenti ambiti:

  • la cura del sé, il rilassamento, la ginnastica dolce, lo stretching, il massaggio, trucco e visagismo, volti a migliorare il benessere e la consapevolezza del proprio corpo;
  • il rapporto e l’attività con gli animali, ed in particolare con i cani, nelle sue varie eccezioni (Pet Therapy, Dog Agility, ecc.);
  • la gestione e cura del verde: attività di avvicinamento alle tecniche, alla cura ed alla gestione di piante e spazi verdi individuati di interesse per i centri e per il territorio limitrofo.

Le organizzazioni dovranno assicurare un costante raccordo con il Servizio Disabilità ed i Servizi territoriali.

Potranno essere presentati progetti che prevedono attività riferite al solo anno 2019, oppure attività a scavalco, purché vengano iniziate nel corso dell’anno 2019 e si concludano entro Giugno 2020. In particolare, i progetti rivolti ad integrare le attività dei centri diurni a gestione diretta, dovranno essere svolti (organicamente alla programmazione degli stessi) nel periodo compreso da Settembre/Ottobre 2019 a Giugno/Luglio 2020.

I progetti dovranno pervenire entro e non oltre il  15 maggio 2019  ore 12:00  all’ufficio Protocollo della Divisione Servizi Sociali , Area Politiche Sociali – Servizio Disabilità , Via C. I. Giulio, 22 10122 Torino, in busta chiusa recante la dicitura “Istanza per Progetto Motore di Ricerca Comunità Attiva 2019” .

Non farà  fede il timbro postale: le istanze pervenute fuori termine non saranno prese in considerazione

 

AVVISO pubblico per la presentazione di progetti nell’ambito del “PROGETTO MOTORE DI RICERCA: COMUNITÀ ATTIVA 2019”

 

A)  MODULISTICA PER LA PARTECIPAZIONE

  1. ISTANZA CONTRIBUTO (versione .doc) (versione .pdf)
  2. PIANO FINANZIARIO (versione .doc)(versione .pdf)
  3. DICHIARAZIONE LEGGE 122/2010 (versione .doc) (versione .pdf)

B)  MODULISTICA PER LA LIQUIDAZIONE E RENDICONTAZIONE

  1. ISTANZA DI LIQUIDAZIONE CONTRIBUTO (70% O SALDO) (versione .doc) (versione .pdf)
  2. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL’ATTO DI NOTORIETA’ PER  RENDICONTAZIONE SPESE SOSTENUTE (versione .doc) (versione .pdf)
  3. ELENCO SPESE AMMISSIBILI E NON AMMISSIBILI (versione .pdf)

Ricordiamo che:

La Città di Torino ha istituito il Registro delle Associazioni, al fine di agevolare i rapporti di comunicazione e di collaborazione tra le libere forme associative che operano nella Città e l’Amministrazione stessa. E’ richiesta l’iscrizione anche per le Associazioni che aderiscono al progetto Motore di Ricerca.

Per iscriversi al registro seguire le istruzioni fornite alla pagina: http://www.comune.torino.it/registroassociazioni/

 

Scarica il logo del progetto