Motore di ricerca

SITO MOTORE DI RICERCA DEL COMUNE DI TORINO

I ragazzi del SCN incontrano… L’ASSOCIAZIONE PANDHA

Noi ragazzi del Servizio Civile, all’interno del progetto “Sistemi in Movimento” – “Motore di Ricerca: Comunità Attiva” e “InGenio”, incontreremo nel corso dell’anno, associazioni e cooperative del territorio, sostenute dal Comune di Torino, dove si terranno laboratori ed attività rivolti a persone con disabilità.

Giovedì 30 Maggio 2019 siamo stati invitati dall’ Associazione Pandha a partecipare ad una delle loro numerosissime attività sportive.

L’ Associazione Pandha, da trent’anni ormai, si occupa di rendere accessibile lo sport a bambini, adolescenti ed adulti con disabilità intellettive, promuovendo iniziative sportive in varissimi campi.

Nell’intervista fatta a Luciano Conte, coordinatore del team Special Olympics al quale l’ Associazione Pandha è legata a doppio filo, siamo stati ben contenti di notare quanto sia centrale nel loro progetto non solo l’ avvicinamento allo sport di persone con disabilità, quanto anche il loro confronto ed unione con i volontari ed i loro familiari, così da creare un clima di coesione senza alcuna barriera, nel pieno rispetto di uno dei principi cardine dell’ attività atletica: la competizione tra specificità diverse.
Senza alcuna barriera, come detto, perché nella formazione delle squadre le scelte operate non sono basate sulla bravura o per motivi atletici tra i partecipanti, ma tenendo fede all’ idea del fondatore Roberto Violante:  i partecipanti in gara devono ricevere la possibilità di ‘’giocare’’ tra loro, senza che il divario sia troppo grande, facendo in modo che ci sia un equilibrio tra gli atleti.

 ‘’Per fare un esempio in altri sport cosa importa se un atleta ci mette 25 secondi per fare i cento metri… se io metto insieme 6 atleti che hanno tutti più o meno lo stesso tempo avrò una batteria stupenda da vedere ed il tifo dei genitori, dei tecnici e dei compagni andrà alle stelle perché assisteremo ad una gara stupenda. […] nel basket il discorso è uguale: a nessuno dei tecnici interessa vedere la propria squadra vincere di 30 punti, poiché vorrà dire che i livelli sono sbagliati e non c’è confronto.’’

L’ultimo concetto potrebbe sembrare che conduca ad un livellamento verso il basso della competizione sportiva, cercando di evitare un confronto, ma non è così: alla base di Pandha c’è la continua ricerca di un impianto di gara che abbia come obiettivo il confronto paritetico tra i ragazzi, con il risultato che è sì importante, ma figlio di un’attenta analisi del contesto, mettendo in gara ragazzi che abbiano tutti le stesse possibilità di esprimersi.
L’ambiente vivo e di aggregazione del campo di bocce in cui abbiamo, maldestramente, giocato con gli atleti ci ha dimostrato anche come sia vissuto in modo molto sentito l’ incontro con gli altri, sia atleti ma soprattutto amici, come ci è stato detto chiacchierando con i ragazzi, chiaro ed evidente anche a noi, partecipanti per la prima volta a questa iniziativa, la voglia di divertirsi ed il sentimento di benessere che l’ attività sportiva generi positivamente in chi la gode.
Da non escludere però, in questo contesto sportivo, la componente della competizione, molto forte e presente durante le gare: da sottolineare la serietà con la quale gli atleti si siano imposti una regola sportiva per raggiungere traguardi importanti e migliorarsi costantemente.
Non a caso proprio nell’ associazione Pandha abbiamo incontrato Alessia Filippi che da Torino è partita per partecipare quest’anno ai campionati mondiali Special Olympics di Abu Dhabi, riportando una vittoria eclatante alla sua prima presenza internazionale: una bellissima medaglia d’ oro.
Per concludere crediamo che questa associazione abbia davvero tutte le intenzioni migliori per regalare ai ragazzi un’ esperienza molto positiva nei confronti dello sport, non tralasciando però una forte educazione ai valori olimpici, base fondamentale per la formazione di persone migliori innanzitutto, prima che di atleti.

 

Di seguito il programma con tutte le attività sportive svolte dall’ Associazione Pandha:

PALLACANESTRO: Martedì e Mercoledì
Palestra Schweitzer – via Capelli, 66 (martedì 20:00-21:30)
Palestre Drovetti – via Bardonecchia, 34 (mercoledì 17:30 – 20:30)

NUOTO:  ogni Sabato
Piscina Trecate – Via A. Vasile,  31 (8:45 -11:00).
Piscina Lombardia – C.so Lombardia, 95 (8:45 -10:00)

ATLETICA LEGGERA: Lunedì e Giovedì
Stadio Nebiolo, Parco Ruffini di Torino – Viale Hugues (lunedì 17:00 -18:30/ giovedì 18:00 – 19:30)

JUDO: Mercoledì e Venerdì
Isef – Piazza Bernini (19:00 – 20:00) [Judo adattato al mercoledì]
Isef – Piazza Bernini (17:00 – 18:00) [Judo per bambini al venerdì]

BOCCE: Martedì e Giovedì
Gruppo trasporti torinese Gtt – Via Monginevro, 153 (martedì 18:00 – 19:30)
Bocciofila La Costanza – Via Arvier, 14 (giovedì 18:00-19:30)

CALCETTO A 5: Sabato
Polisportiva Campus – Via Pietro Cossa, 293/12 (14:30 – 16:30)

BOWLING: Mercoledì e Venerdì
“King Center Bowling” – Via Monginevro, 242 int5 (18:00 – 19:45)

TENNIS: Venerdì
Impianto Sportivo Gaidano – Via Modiglioni, 21 (19:00 – 21:00)

  • Aggiornato il 30 Maggio 2019