Maggiore autonomia per i disabili

Persona in carrozzina che lavoraUna nuova legge nel canton Zurigo punta sull’autodeterminazione per far scegliere dove e come vivere e da chi farsi assistere – “Giornata storica”.

Nel canton Zurigo, le persone con disabilità dovrebbero poter decidere da sole, per quanto possibile, dove e come vivere e chi si prenderà cura di loro. Il Gran Consiglio ha infatti approvato lunedì in prima lettura la legge sull’autodeterminazione, che prevede che i circa 10’000 zurighesi interessati possono decidere per la prima volta in autonomia se preferiscono vivere da soli, con la famiglia o gli amici in un appartamento o in un istituto per disabili.

Il granconsigliere Benjamin Fischer (UDC), presidente della Commissione consultiva preliminare, ha parlato lunedì di una “giornata storica”. Con la nuova legge, il canton Zurigo svolge un ruolo pionieristico non solo in Svizzera, ma anche a livello internazionale.

Uno dei prerequisiti per la nuova autodeterminazione è il cambio di sistema da oggetto di finanziamento a soggetto. Ciò significa che viene chiarita la necessità individuale di servizi e l’interessato riceve quindi un credito di servizio. I servizi richiesti possono quindi essere ottenuti in modo indipendente. Finora queste prestazioni per le persone con disabilità sono state finanziate da istituzioni come strutture residenziali o laboratori e asili nido. La legge sull’autodeterminazione dovrebbe essere discussa definitivamente in seconda lettura in Gran Consiglio e a fine febbraio.

Fonte: rsi.ch

(la)

  • Aggiornato il 18 Gennaio 2022

Archivio notizie