Franco Bomprezzi: un premio, un convegno e un sondaggio

Un convegno, il 12 novembre, di cui anche «Superando.it» è media partner, per dare ulteriore sostanza e visibilità al “Premio Franco Bomprezzi”, dedicato a colui che fu tra l’altro direttore di «Superando.it», riconoscimento rivolto a un giornalismo di qualità sulla disabilità e non solo. Ma anche un incontro per ragionare attorno e sulla disabilità nell’oggi, sulle fragilità ulteriori messe in luce durante la battaglia al Covid. E non solo: parte in parallelo pure un’indagine d’opinione, condotta da SWG, per analizzare la percezione della disabilità e le risposte istituzionali ad essa

Nel settembre scorso, come avevamo riferito sulle nostre pagine, in occasione del Festival delle Abilità di Milano era nato il Premio Franco Bomprezzi, dedicato a colui che fu tra l’altro direttore responsabile di «Superando.it» fino alla sua scomparsa nel 2014, iniziativa presentata così dall’omonima Associazione: «Questo premio, a cadenza annuale, ha l’obiettivo di mettere in luce i migliori servizi giornalistici, con due sguardi, uno rivolto al passato, che assegnerà un riconoscimento ad un servizio giornalistico pubblicato su una testata nazionale realizzato nel corso dell’ultimo anno, uno rivolto al futuro finanziando un progetto giornalistico da realizzarsi entro un anno dall’’assegnazione del riconoscimento. Il focus dell’iniziativa è su temi sociali, con particolare attenzione all’àmbito della disabilità».

Per dare ulteriore sostanza al Premio e per ricordare la figura di Bomprezzi, capace di scrivere già più di vent’anni fa un Decalogo della buona informazione sulla disabilità, che riprendiamo ben volentieri in calce, è stato ora organizzato per la mattinata del 12 novembre (ore 11), dalla Fondazione Mantovani Castorina, promotrice dello stesso Festival delle Abilità, il convegno intitiolato Franco Bomprezzi, il pensiero e l’azione, avvalendosi del patrocinio dell’Associazione Premio Franco Bomprezzi e dei mediapartner InVisibili del «Corriere della Sera» e «Superando.it».

L’incontro si terrà in presenza (am verrà anche diffuso in streaming nella pagina Facebook dell Associazione Premio Franco Bomprezzi), con alcuni interventi da remoto, presso la Biblioteca del Parco Cascina Chiesa Rossa di Milano, sede abituale del Festival delle Abilità, sito che dallo scorso mese di settembre, è animato da un murale dedicato proprio a Bomprezzi e centrato sul messaggio Liberi di vivere come tutti, parole spesso pronunciate da colui che fu anche presidente della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), riprese da Federico Milcovich, colui che tale Associazione aveva fondato all’inizio degli Anni Sessanta.

«L’incontro del 12 novembre – spiegano gli organizzatori – sarà un’occasione per riallacciare i fili di un percorso e per ragionare attorno e sulla disabilità, sulle fragilità ulteriori messe in luce nei momenti più difficili della battaglia al Covid. Difficoltà scolastiche con una didattica a distanza poco fruibile da molti studenti con disabilità, difficoltà oggettive nelle “cose di tutti i giorni”, come testimoniato ad esempio dal lavoro quotidiano della Fondazione Mantovani Castorina e dal neonato Centro Famiglie della stessa».

Fonte: superando.it

  • Aggiornato il 8 Novembre 2021

Archivio notizie