Informa disAbile

mercoledì 17 ottobre 2018

Reddito personale

Sono una ragazza disabile dalla nascita con invalidità attribuita 100% e percepisco il contribuito di pensione + indennità di accompagnamento per un valore complessivo di 722 euro mensili. Attualmente non ho altri redditi. Il mio dubbio è questo: a breve vorrei sposarmi e il mio futuro marito possiede un lavoro con regolare contratto a tempo indeterminato. Il matrimonio “influirà” sul mio reddito? Mi verranno tolti dei soldi? Cambia qualcosa se mi sposo con la separazione dei beni oppure no?

Risposta

Ai fini del riconoscimento, e del mantenimento, del diritto sia alla pensione di inabilità (percentuale di invalidità pari al 100%), che all’assegno mensile (percentuale di invalidità compresa tra il 74 ed il 99%), il reddito valutato è solo quello personale e non quello cumulato con il reddito del coniuge. L’indennità di accompagnamento, riconosciuta in base a specifici requisiti sanitari, viene erogata indipendentemente dalle condizioni reddituali del soggetto.

Febbraio 2008


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 20 marzo 2012
 
Torna su