Informa disAbile

sabato 21 ottobre 2017

Pensione per sordi

La pensione per i sordi è stata istituita con la legge 26 maggio 1970, n. 381 “Aumento del contributo ordinario dello Stato a favore dell’Ente nazionale per la protezione e l’assistenza ai sordomuti e delle misure dell’assegno di assistenza ai sordomuti”.

Sono considerati requisiti necessari:

  • essere cittadino italiano o UE residente in Italia (per i cittadini extracomunitari consulta il sito “Informastranieri” del Comune di Torino)
  • essere stato riconosciuto sordo: è tale chi è affetto da sordità congenita o acquisita durante l’età evolutiva che gli abbia impedito il normale apprendimento del linguaggio parlato, purché la sordità non sia di natura esclusivamente psichica o dipendente da cause di guerra, di lavoro o di servizio
  • avere un’età compresa tra i 18 e i 65 anni
  • non possedere redditi oppure un reddito non superiore a euro 16.532,10

L’importo mensile dovuto per l’anno 2015 è di:

  • euro 279,75 corrisposto per 13 mensilità

Al compimento del 65° anno di età l’importo della pensione di inabilità viene adeguato a quello dell’assegno sociale.

Maggiori informazioni su inps.it


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 12 ottobre 2015
 
Torna su