Informa disAbile

mercoledì 17 ottobre 2018

Indennità di frequenza e carta di soggiorno

Sono la madre di una bambina con invalidità civile e diritto all’indennità di frequenza. Essendo extracomunitaria, ho fatto richiesta di carta di soggiorno (possiedo la ricevuta della richiesta). Lo chiedo perchè in questo periodo, e non si sa ancora per quanto tempo, il rilacio delle carte di soggiorno è bloccato per un “pasticcio legislativo” e trovandomi in situazione di indigenza (due figli minori e casa in affitto) il servizio sociale ha già perfino cominciato a parlare di un allontanamento da me dei miei due figli minori; l’indennità di frequenza potrebbe certamente incrementare, seppur di poco, il nostro reddito e magari far cambiare idea ai Servizi Sociali… E’ possibile fare richiesta di indennità di frequenza sebbene non mi sia ancora pervenuta la carta di soggiorno?

Risposta

Sono in corso di predisposizione le istruzioni operative per l’applicazione del principio enunciato dalla Corte Costituzionale con sentenza n. 306/2008 (possibilità di riconoscere un’indennità di accompagnamento a soggetti extracomunitari cui non viene concessa la carta di soggiorno per motivi reddito). Pertanto sino a quando non usciranno nuove disposizioni, non potrà essere accolta una domanda di prestazione di invalidità civile a soggetto extracomunitario privo di carta di soggiorno.

Novembre 2008


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 20 marzo 2012
 
Torna su