Informa disAbile

domenica 22 ottobre 2017

Bonus utenze domestiche

Possono accedere al Bonus Elettrico (sconto sulle bollette dell’energia elettrica) i cittadini in situazione di disagio economico e i cittadini in gravi condizioni di salute e che utilizzino apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita supportanti:

  • la funzione alimentare e attività di somministrazione: nutripompe (somministrano nutrimento tramite i sondini), pompe d’infusione, pompe a siringa
  • la funzione cardio-respiratoria: apparecchiature per pressione positiva continua, ventilatori polmonari, polmoni d’acciaio, tende per ossigeno terapia, concentratori di ossigeno, aspiratori, monitor multiparametrici e pulsossimetri (misurano la saturazione dell’ossigeno)
  • la funzione renale: apparecchi usati per la dialisi, apparecchi per l’emodialisi
  • il sollevamento di disabili: carrozzine elettriche, sollevatori mobili, sollevatori mobili a sedile elettrici, sollevatori mobili a barella elettrici, sollevatori fissi al soffitto elettrici, sollevatori per la vasca da bagno
  • prevenzione e per cura le piaghe da decubito: materassi antidecubito

Nel caso di cittadini in situazione di disagio economico occorre richiedere a un CAF la dichiarazione ISEE (Indicatore Socio Economico Equivalente).

La richiesta di rinnovo va presentata ogni 12 mesi, entro 2 mesi dalla scadenza.

Nel caso di cittadini in gravi condizioni di salute occorre presentare una dichiarazione rilasciata dal Servizio assistenza protesica del proprio Distretto sanitario (è consigliabile questa modalità), oppure autocertificare la propria iscrizione ai Piani di Emergenza per la Sicurezza del Servizio elettrico (PESSE) e indicare i tipo di apparecchiatura elettromedicale utilizzata.

Il modulo di autocertificazione è disponibile sul sito dell’Autorità per l’Energia

www.autorita.energia.it/it/bonus_sociale.htm

Il Bonus viene erogato fino a quando sarà necessario l’utilizzo delle apparecchiature elettromedicali. Il cessato uso delle apparecchiature deve essere tempestivamente comunicato al venditore (inteso quale socetà che emette la fatturazione relativa al consumo energetico) che ha 10 gg. di tempo per comunicarlo al distributore.
Per maggiori dettagli vedi: Delibera ARG/elt 117/08

Gas

Il Bonus Gas è l’agevolazione della spesa sostenuta dai clientI domestici per la fornitura di gas naturale nell’abitazione di residenza.

Hanno accesso al Bonus Gas:

  • i clienti domestici con indicatore ISEE (Indicatore di Situazione Economica Equivalente) non superiore a 7500 euro
  • le famiglie numerose (da 4 a più figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000 euro

Il Bonus è determinato ogni anno dall’Autorità per l’energia che consente un risparmio del 15% circa sulla spesa media annua presunta per la fornitura di gas naturale (metano distribuito a rete, non vale per il gas in bombole o gpl), al netto delle imposte.

Il valore del Bonus è differenziato per:

  • tipologia di utilizzo del gas
  • per numerosità del nucleo
  • zona climatica.

Il Bonus vale 12 mesi e la domanda deve essere rinnovata ogni anno fino a quando sussistono i requisiti.

Modulo e informazioni sono disponibili sul sito dell’Autorità per l’Energia

www.autorita.energia.it/it/bonus_gas.htm

Dove

Le domande per entrambi i Bonus devono essere presentate al proprio Comune o ai soggetti da esso designati (per es. CAF o Comunità Montane, ecc.)


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 7 giugno 2016
 
Torna su