Informa disAbile

giovedì 27 febbraio 2020

I cittadini stranieri

Specifiche disposizioni relative ai cittadini stranieri riguardano soltanto coloro che provengono da paesi extracomunitari; i cittadini provenienti da paesi dell’Unione Europea residenti in Italia hanno gli stessi diritti degli italiani.

I cittadini stranieri extracomunitari residenti in Italia, adulti o minori, con regolare permesso di soggiorno, possono presentare domanda di riconoscimento di invalidità civile.

L’eventuale riconoscimento della condizione di invalido civile, cieco civile o sordomuto dà diritto ai benefici riconosciuti ai cittadini italiani, con le modalità ed i limiti sopra indicati, relativamente a:

  • erogazione di protesi, ortesi e ausili
  • iscrizione nelle liste speciali
  • esenzione dal pagamento del ticket sanitario.

A seguito delle sentenze sull’indennità di accompagnamento (sentenze n. 306/2008 e n. 40/2013),  sulla pensione di inabilità (sentenze n. 11/2009 e n. 40/2013),  sull’assegno mensile di invalidità (sentenza n. 187/2010) e sull’indennità di frequenza (sentenza n. 329/2011 e successiva ordinanza n° 588 del 12 luglio 2013, del Tribunale di Pavia), l’INPS con Messaggio n. 13983 del 4/9/2013 dichiara che le prestazioni economiche dovranno essere concesse “a tutti gli stranieri regolarmente soggiornanti, anche se privi di permesso di soggiorno CE di lungo periodo, alla sola condizione che siano titolari del requisito del permesso di soggiorno di almeno un anno di cui all’art. 41 TU immigrazione”.


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 13 Novembre 2015
 
Torna su