Informa disAbile

martedì 19 marzo 2019

Dispositivi non compresi

Il mercato degli ausili sta ampliando la gamma di prodotti con caratteristiche sempre più funzionali e tecnologicamente avanzate.  I dispositivi indicati negli elenchi del nomenclatore essendo determinati in un momento preciso e non aggiornabili, in alcuni casi, hanno caratteristiche differenti da quelli offerti dal mercato soprattutto per la facilità di utilizzo o il maggiore comfort.

La riconducibilità

Qualora venga richiesto un dispositivo non compreso negli elenchi del nomenclatore, ma comunque riconducibile per funzione ad uno compreso, il medico specialista può comunque procedere alla prescrizione dell’ausilio necessario indicando che si tratta di un dispositivo riconducibile e riportando il codice di quello incluso nel nomenclatore a cui si riconduce l’ausilio prescritto.

Se una persona con disabilità necessita di una carrozzina le cui caratteristiche tecniche siano differenti rispetto a quelle riportate nell’elenco del nomenclatore, questa può comunque essere prescritta dal medico specialista, il quale deve indicare sulla prescrizione la carrozzina di cui necessita la persona ed il codice corrispondente all’ausilio che ritiene essere funzionalmente più simile alla carrozzina prescritta (ad esempio una carrozzina superleggera con codice numero 12.21.06.060). In questo caso, l’ufficio competente dell’ASL potrà autorizzare la spesa solo per l’importo riportato sull’elenco stesso corrispondente al codice della carrozzina indicato dal prescrittore: l’eventuale differenza di prezzo è a carico dell’interessato.


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 8 Giugno 2016
 
Torna su