Informa disAbile

sabato 24 agosto 2019

Servizio di trasporto per gli alunni disabili di scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I° cittadine

Ultimo aggiornamento Aggiornato il 8 Gennaio 2019

Il servizio di trasporto in favore delle scuole dell’infanzia, delle scuole primarie e secondarie di I° grado cittadine viene garantito esclusivamente agli alunni che, in quanto persone in situazione di disabilità come documentato ai sensi della L.104/92, sulla base della Diagnosi funzionale o del profilo dinamico di funzionamento, necessitano effettivamente di trasporto specifico, poiché impossibilitati all’utilizzo delle linee di trasporto ordinario.

Il servizio è garantito agli alunni residenti e domiciliati sul territorio cittadino e per i quali la famiglia/tutori abbia regolarmente presentato istanza alla Direzione della scuola frequentata per consentire al proprio figlio/affidato di fruire del servizio richiesto.

Approfondimenti sul sito: Divisione Servizi Educativi


Servizio di trasporto per gli alunni disabili di scuole secondarie di II° cittadine

Ultimo aggiornamento Aggiornato il 8 Gennaio 2019

In attuazione della Legge Regionale 28/2007, la Città metropolitana di Torino predispone un piano per la realizzazione degli interventi relativi all’assistenza scolastica, anche mediante accordi con i comuni, singoli o associati, e con le autonomie scolastiche o le agenzie formative accreditate, nel rispetto degli obiettivi e dei criteri definiti con il piano triennale regionale e con il piano annuale della Città metropolitana.

Approfondimenti sul sito: Città metropolitana di Torino


CESM: Centri Educativi Specializzati Municipali

Ultimo aggiornamento Aggiornato il 8 Gennaio 2019

I progetti CESM sono individualizzati sia per attività, sia per modalità di frequenza, in un orario compreso tra le ore 8.30 e le ore 16, hanno scadenza annuale, rinnovabile e devono essere definiti con la famiglia, con la scuola e con la rete dei Servizi ed essere inseriti nel PEI; di norma, l’orario di frequenza del CESM non può superare la metà dell’orario di frequenza scolastica.
Le modalità di attuazione sono concordate in sede di programmazione.

Per approfondimenti vai al sito : Divisione Servizi Educativi

 


 
 
 
Torna su