Informa disAbile

lunedì 11 dicembre 2017

Dopo di noi, pronto il decreto di riparto per il 2017

19 giugno 2017

C’è già l’intesa della Conferenza Unificata e attualmente il decreto è alla firma dei ministeri concertanti. Saranno previste procedure semplificate per le regioni che presenteranno una programmazione in continuità con quella già approvata per l’anno 2016

Leggi di più

“Dopo di noi”, 10 domande (e risposte) per capire una legge complessa

16 giugno 2017

ROMA – Le domande sono tante, le risposte forse ancora di più, per fare chiarezza su una questione complicata come il “Dopo di noi” e sulla legge che ha il compito di sostenerlo.

Leggi di più

Sclerosi multipla: i numeri di un’emergenza sanitaria e sociale

5 giugno 2017

È una popolazione in crescita, quella delle persone con sclerosi multipla, che conta oggi in Italia circa 114.000 uomini e donne, i quali devono convivere con i sintomi di una malattia che induce disabilità progressiva, ma anche con le difficoltà legate ai servizi sanitari e assistenziali: è quanto

Leggi di più

Invalidità civile: una serie di dati dell’INPS

31 maggio 2017

Ricordiamo che il numero dei percettori, ovvero delle singole persone che ricevono le erogazioni, è inferiore al numero delle prestazioni, in quanto è possibile – se la percentuale e le condizioni reddituali lo consentono – ricevere anche più erogazioni (ad esempio una persona di 45 anni, invalida al

Leggi di più

Con il “Dopo di noi”, protezione dei disabili a 360 gradi

26 maggio 2017

La tutela delle persone con disabilità è da sempre un’esigenza sociale e più che mai un argomento di grande attualità.

Leggi di più

Modalità di rilascio della Certificazione Unica 2017

16 maggio 2017

Sportello Mobile per: utenti ultraottantenni titolari di indennità di accompagnamento, utenti titolari di indennità speciale (Categoria: Ciechi civili) indipendentemente dall’età, utenti ultraottantenni delle provincie autonome e della Valle d’Aosta.

Leggi di più

Non basta un solo medico per accertare l’aggravamento (e per licenziare)

12 maggio 2017

La Corte di Cassazione ha prodotto nei giorni scorsi una Sentenza, con la quale ha accolto il ricorso di un lavoratore con disabilità, decretandol’illegittimità del licenziamento di quest’ultimo, in quanto l’aggravarsi delle sue condizioni, che non gli consentiva più di assolvere alle

Leggi di più

Audizione positiva sui nuovi LEA, ma ora vigilare sugli impegni

12 maggio 2017

«Prendiamo atto degli impegni a recepire le nostre richieste e a inserire i rappresentanti delle Associazioni nella “Commissione Nazionale per l’aggiornamento dei LEA”, ma continueremo a vigilare sull’attuazione di quanto concordato, affinché il diritto alla salute e alla riabilitazione vengano

Leggi di più

Sindrome di Down, “se cambiassimo prospettiva?”: storie contro i pregiudizi

9 maggio 2017

Il 13 maggio a Milano un’intera giornata dedicata al racconto, alla condivisione di esperienze e alla diffusione di buone prassi. Cinque panel tematici (diritti, scuola, lavoro e ruolo sociale, autonomia e abitare), con cinque voci di esperti di settore. Organizzano Agpd onlus e PianetaDown onlus

Leggi di più

Caregiver familiari, le aziende arrivano prima della legge

8 maggio 2017

La celebre azienda di lingerie di lusso La Perla, il consorzio di viticoltori che produce il Tavernello, SEA Aeroporti di Milano: sono solo alcune delle aziende che hanno studiato risposte ad hoc per i bisogni dei dipendenti che hanno la responsabilità di cura di un familiare disabile o non

Leggi di più

Previdenza e indennità

Nel linguaggio corrente è usato il termine “pensione” per tutte le prestazioni economiche erogate dall’INPS alle persone con invalidità, ma solo alcune di queste sono indicate come tali dalle norme vigenti.

Sono pensioni solo le prestazioni finalizzate a compensare la mancanza di un reddito personale e sono quindi vincolate a specifici criteri di reddito.

Il termine è utilizzato solo per le seguenti prestazioni:

  • la pensione di inabilità erogata agli invalidi civili con percentuale di invalidità del 100%
  • la pensione per ciechi parziali (ventesimisti)
  • la pensione per ciechi assoluti
  • la pensione per sordi

L’assegno mensile, pur essendo anch’esso una prestazione che la finalità di compensare la mancanza di un reddito personale, si differenzia dalla pensione di inabilità perché erogato a persone con una percentuale di invalidità pari o superiore al 74% ma inferiore al 100% che non svolgano attività lavorativa (l’INPS richiede una dichiarazione annuale relativa al reddito personale, che non deve superare il limite aggiornato di anno in anno).

Le indennità di accompagnamento, per ciechi o per invalidi civili, e di comunicazione per sordomuti sono erogati indipendentemente dal reddito personale quale forma di “indennizzo” per le condizioni di particolare gravità in cui si trova la persona disabile. (altro…)


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 1 ottobre 2015
 
 
Torna su