Informa disAbile

venerdì 20 ottobre 2017

Ausili, domotica e sistemi tecnologicamente avanzati

Tecnicamente gli ausili sono un qualsiasi prodotto, strumento, attrezzatura o sistema tecnologico utilizzato da una persona disabile per prevenire, compensare, alleviare o eliminare una menomazione od una disabilità. Tra questi ne rientrano alcuni specifici, finalizzati al superamento delle barriere architettoniche.

servoscalaIl montascale fisso si chiama anche “pedana” o “montascale a pedana”, o “servo scala”. Richiedendo opere murarie, questo può beneficiare del contributo previsto per le abitazioni private “Contributo Regionale (L. 13/89)”.

 

cingolo montascaleIl montascale mobile è un ausilio motorizzato a cingoli o a ruote, dotato di seggiolino o di un meccanismo al quale agganciare la carrozzina. Tramite dei manubri permette a una persona di far scendere le scale al disabile: non può essere utilizzato dal disabile autonomamente.

Il montascale mobile è un ausilio che l’ASL può dare in comodato d’uso senza oneri economici da parte del cittadino, che lo restituirà quando non gli sarà più necessario.

La domotica è un insieme di soluzioni mirate ad adattare la casa alle necessità di persone con autonomia ridotta mediante ausili e dispositivi tecnologici (es. alza-tapparelle elettrico) controllabili mediante le funzioni residue della persona disabile (il movimento delle dita su un pannello a pulsanti, il battito delle mani, la voce, il soffio, ecc.).

Alcuni dispositivi utilizzati nell’ambito della domotica possono usufruire di un contributo previsto dalla Regione Piemonte per l’acquisto di sistemi tecnologicamente avanzati da parte di persone con grave disabilità.

Gli strumenti devono essere rivolti all’autonomia e all’inclusione sociale.


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 12 gennaio 2017
 
Torna su