Informa disAbile

mercoledì 17 luglio 2019

All’estero per cure di altissima specializzazione

Il sistema sanitario nazionale consente, a tutti i cittadini residenti, di usufruire di cure sanitarie presso Centri di altissima specializzazione all’ estero: questa assistenza è consentita solo previa autorizzazione da parte delle Aziende Sanitarie Locali e solo per le prestazioni di altissima specializzazione che non siano ottenibili in Italia tempestivamente o in forma adeguata alla particolarità del caso clinico.

Per avere l’autorizzazione al trasferimento per cure è necessario presentare all’ Azienda sanitaria di appartenenza:

  • la domanda di autorizzazione;
  • la proposta di un medico specialista adeguatamente motivata;
  • l’ulteriore documentazione eventualmente prescritta da singole disposizioni;

L’autorizzazione dà diritto:

  • se la struttura estera è privata, al rimborso delle spese. Il cittadino deve però anticipare i pagamenti;
  • se la struttura estera è pubblica, ad un formulario, che consente di essere curati gratuitamente.

Le domande vengono esaminate ed autorizzate da un Centro di Riferimento regionale (individuati in Regione Piemonte con D.G.R. n. . 23-7251 del 29.10.2007) territorialmente competente, che valuta la presenza dei requisiti richiesti e l’ l’ appropriatezza della struttura estera.

Per maggiori approfondimenti la pagina  sul sito del Ministero della Salute


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 21 Giugno 2016
 
Torna su