Informa disAbile

sabato 18 gennaio 2020
archivio notizie
Categorie

Linea 3 Gtt per disabili e anziani : “Troppe barriere architettoniche”

TORINO. Nella Torino che investe sul trasporto pubblico, ci sono alcuni cittadini il cui uso dei tram Gtt è di fatto “precluso”: sono i torinesi che ogni giorno, sulla linea 3, si scontrano con le tante barriere architettoniche che impediscono o rendono complesso l’utilizzo del mezzo di trasporto.

I tram gialli infatti risultano non accessibili a carrozzine per bimbi e disabili, con gli scalini che limitano l’accesso agli anziani. Una situazione nota da tempo, che ha spinto la Circoscrizione a interpellare sindaca e assessore Lapietra a confrontarsi con Gtt per ottenere una maggiore attenzione e l’eliminazione delle barriere architettoniche sulla linea 3.

I fatto che il problema sia sentito è testimoniato dal fatto che l’interpellanza sia stata approvata all’unanimità da tutto il consiglio della Circoscrizione 5. “È da anni che chiediamo attenzione maggiore sulla linea 3. L’idea di una metropolitana leggera che alla sua realizzazione doveva servire come mezzo di avvicinamento tra la periferia e il centro, oggi fa una selezione sui suoi usufruitori e ne limita la libertà di movimento. Le risposte che esigiamo da questa interpellanza non sono le parole ma reali interventi a favore di chi oggi vive veri disagi” attacca Mary Gagliardi, consigliera del Partito Democratico in Circoscrizione 5.

“L’Assessora si metta a tavolo con Gtt e inizi a mettere a disposizione, tra quelli esistenti e inseriti in altri percorsi, qualche mezzo in più privo di barriere architettoniche” conclude poi Gagliardi. Dalla Circoscrizione 5 arriva chiara la richiesta di una linea tranviaria a disposizione di tutti.

Fonte: torinoggi

(l.v. / c.a. )

 

 


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 10 Dicembre 2019
Torna su