Informa disAbile

sabato 21 settembre 2019
archivio notizie
Categorie

Ci sarà un sottosegretario con delega per le disabilità

Ieri vi abbiamo dato conto del discorso che il premier Giuseppe Conte ha tenuto alla Camera per chiedere la fiducia al nuovo governo. Tra i punti messi in evidenza, il fatto che le deleghe sulla disabilità saranno in capo direttamente alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.  

Con questa decisione il Presidente del Consiglio ha accolto la richiesta delle Federazioni delle persone con disabilità (FISH e FAND), incontrate una settimana prima, che, presentando le principali istanze ed emergenze da affrontare in merito alla disabilità, chiedevano, tra le altre cose,  una forte volontà politica e un assetto strategico e istituzionale chiaro, senza dimenticare la necessità di un intervento di coordinamento e innovazione della normativa vigente e di adeguate risorse (in sintesi, una regia che va ricondotta alla presidenza del Consiglio).

In merito a questo nuovo indirizzo, il Premier Conte nella replica di ieri alla Camera ha precisato: “Qualcuno ha detto che è sparito il ministro delle disabilità. Ho chiarito che non è affatto sparito. Le associazioni che ho ascoltato durante la fase delle consultazioni, mi hanno chiesto di poter tenere questa delega presso la presidenza del Consiglio. Ci sarà quindi un sottosegretario con delega per le disabilità”.

Nel programma annunciato da Conte nel suo discorso, l’intenzione di “realizzare una razionale riunificazione normativa della disciplina in materia di sostegno alla disabilità e alla non autosufficienza, promuovendo politiche non meramente assistenziali, ma orientate all’inclusione sociale dei cittadini con disabilità e al pieno esercizio di una cittadinanza attiva”. Si torna quindi a parlare di Codice della disabilità

Fonte: disabili.com

(c.a.)


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 12 Settembre 2019
Torna su