Informa disAbile

domenica 8 dicembre 2019
archivio notizie
Categorie

Una preziosa guida sull’inclusione scolastica

«Conoscere e condividere le norme vuol dire sapere i ruoli di ciascuno, cosa è previsto e cosa deve essere garantito, senza pensare di dover chiedere o concedere “favori”. Tutto questo pone le basi per una reale collaborazione scuola-famiglia, elemento indispensabile per un’inclusione scolastica che sia efficace ed utile per tutti gli attori coinvolti, primi fra tutti gli alunni con disabilità»: lo dichiarano i responsabili dell’Osservatorio Scolastico dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), presentando una nuova “Guida sull’inclusione scolastica degli alunni con disabilità in Italia”

È ormai dalla fine degli Anni Novanta che l’Osservatorio Scolastico dell’AIPD Nazionale (Associazione Italiana Persone Down) informa e offre consulenze specifiche sul tema dell’inclusione scolastica degli alunni con sindrome di Down o anche con altre disabilità, sia dal punto di vista normativo-giuridico che psico-pedagogico.

Un nuovo utile, strumento prodotto nei giorni scorsi e curato da Salvatore Nocera e Nicola Tagliani, responsabili appunto dell’Osservatorio, è la Guida sull’inclusione scolastica degli alunni con disabilità in Italia. Diritti e Doveri (disponibile a questo link), che vuole essere una sorta di vademecum completo e di facile consultazione, rivolto innanzitutto alle famiglie, ma anche agli operatori della scuola, agli Enti Locali e a tutti coloro che possono essere interessati a sapere ciò che la normativa italiana prevede per l’inclusione scolastica degli alunni con disabilità.

«Conoscere e condividere le norme – spiegano dall’Osservatorio Scolastico dell’AIPD – vuol dire sapere quali sono i ruoli di ciascuno, cosa è previsto e cosa deve essere garantito, senza pensare di dover chiedere o concedere “favori”. Tutto questo pone le basi per una reale collaborazione scuola-famiglia, elemento indispensabile per un’inclusione scolastica che sia efficace ed utile per tutti gli attori coinvolti, primi fra tutti gli alunni con disabilità. Speriamo pertanto di apportare un contributo utile, affinché l’inclusione scolastica aumenti sempre più in qualità e diventi realmente premessa per una più ampia inclusione sociale delle persone con disabilità». (S.B.)

Ricordiamo ancora il link al quale è disponibile gratuitamente la guida prodotta dall’Osservatorio Scolastico dell’AIPD Nazionale. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: scuola@aipd.it.

(l.v. / c.a.)

 

 

 


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 19 Dicembre 2018
Torna su