Informa disAbile

lunedì 20 agosto 2018
archivio notizie
Categorie

Offerte e servizi turistici sempre più declinati per tutti

«Individuare punti di forza e criticità, per strutturare offerte e servizi turistici che rispondano sempre più alle esigenze di tutti, con particolare attenzione alle necessità degli anziani e delle persone con disabilità»: è stato questo l’obiettivo di un’indagine promossa da tre Gruppi di Azione Locale del Piemonte, coinvolgendo tour operator italiani e stranieri, e con il supporto scientifico-organizzativo della CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà). I risultati verranno presentati nel giro di una settimana in tre diverse località della Regione, a partire da oggi, 14 maggio

«Nei Paesi dell’Unione Europea le stime parlano di quasi 50 milioni di “viaggiatori con disabilità”pari al 30% delle persone con disabilità. Se si considerano anche anziani, persone con disabilità temporanea, famiglie con bambini e persone con esigenze alimentari, si arriva a 145 milioni di turisti con esigenze specifiche. E i numeri crescono ancora, se si pensa che anche i turisti con disabilità, come tutti, viaggiano in compagnia di parenti e amici, elemento che porta a stimare una domanda potenziale di circa 290 milioni di persone per un indotto stimato in 185 miliardi di Euro. Considerando tali valori, risulta fondamentale investire in questo settore, per rispondere alle richieste del mercato e fare in modo che il territorio possa incrementare le proprie risorse partendo dalla domanda attuale».
È con queste consapevolezze che in Piemonte i Gruppi di Azione Locale Valli di Lanzo, Ceronda e CasternoneMontagne Biellesi e Valli del Canavese si stanno muovendo già da tempo in àmbito di un’ospitalità che accolga tutti, avvalendosi del supporto scientifico-organizzativo della CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà).

Rientra in questa attività un’indagine appena conclusa che ha coinvolto tour operator italiani e stranieri, finalizzata appunto a valutare l’attuale domanda di turismo per tutti, le prospettive future e l’interesse e la conoscenza dei tre territori d’interesse.
«L’obiettivo – spiegano i promotori dell’iniziativa – è stato quello di individuare punti di forza e criticità al fine di poter strutturare offerte e servizi che rispondano sempre più alle esigenze di tutti, con particolare attenzione alle necessità degli anziani e delle persone con disabilità».
I risultati di tale indagine verranno presentati nel giro di una settimana in tre diverse località della Regione, a partire da oggi, 14 maggio, a Lanzo Torinese (Torino) (Salone Unione Montana Valli di Lanzo, Via Monte Angiolino, 6, ore 15.30), per continuare domani, 15 maggio, ad Andorno Micca (Biella) (Salone Sede Gruppo di Azione Locale, Via Bernardino Galliari, 50, ore 15) e per concludere il 21 maggio a Rivara (Torino) (Serre di Villa Ogliani, Corso Carlo Ogliani, 9, ore 15).

«Ai partecipanti – si legge in una nota della CPD di Torino – verranno presentati spunti utili per rendere le proprie offerte e servizi turistici sempre più declinati per tutti: persone con disabilità fisico-motoria, sensoriale, psichica e intellettiva; senior; famiglie ecc., rispondendo appieno a esigenze diversificate». (S.B.)

Fonte: superando.it

(c.v. / c.a. )

 


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 14 maggio 2018
Torna su