Informa disAbile

venerdì 17 agosto 2018
archivio notizie
Categorie

Rapporto Istat su integrazione scolastica degli alunni con disabilità

L’Istituto nazionale di statistica (Istat)  ha presentato l’annuale Rapporto “L’integrazione degli alunni con disabilità nelle scuole primarie e secondarie di primo grado” sulle cifre concernenti l’inclusione scolastica degli alunni con disabilità in Italia relativo all’a.s. 2016/17.

L’Istat, in collaborazione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e con il Ministero dell’istruzione, effettua tra aprile e maggio di ogni anno una rilevazione sull’inserimento degli alunni con disabilità nelle scuole primarie e secondarie di primo grado, statali e non statali che va ad integrare le informazioni già rilevate dal Ministero competente. L’indagine si pone l’obiettivo di rilevare le risorse, le attività e gli strumenti di cui si sono dotati i singoli plessi scolastici per favorire l’inserimento scolastico degli alunni con disabilità.

Il Rapporto del’Istat pubblicato il 16 marzo 2018, rileva che nell’anno scolastico 2016/17 gli alunni con disabilità sono pari a 90 mila nella scuola primaria (pari al 3 per cento del totale degli iscritti) e 69 mila nella scuola secondaria di primo grado (il 4 per cento del totale). Complessivamente circa 3 mila in più rispetto all’anno precedente. Gli insegnanti di sostegno sono più di 88 mila (6 mila in più rispetto allo scorso anno), la stima rileva un rapporto leggermente inferiore a 1 insegnante ogni 2 alunni con disabilità. Nelle regioni meridionali si stimano il maggior numero di ore medie di sostegno settimanali assegnate.

Oltre al supporto didattico dell’insegnante di sostegno, altre figure professionali garantiscono l’assistenza di base e l’autonomia del singolo alunno nel caso in cui non sia autonomo. Il numero di ore prestate dall’assistente all’autonomia e alla comunicazione o assistente ad personam, figura professionale specifica finanziata dagli Enti locali per supportare l’alunno con problemi di autonomia, corrisponde mediamente a circa 12,5 ore settimanali nelle scuole primarie e circa 11,5 ore in quelle secondarie; per gli alunni con minori limitazioni di autonomia le ore medie scendono intorno a 9 per entrambi gli ordini scolastici.

Fonte: superabile.it

(l.v. / c.a. )


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 29 marzo 2018
Torna su