Informa disAbile

martedì 19 giugno 2018
archivio notizie
Categorie

Prove Invalsi 2018: una breve guida per le famiglie degli alunni con disabilita’ e DSA

Diverse saranno le novità nelle prove Invalsi di quest’anno, dall’Inglese alla Primaria alla prova al computer. Per gli alunni con disabilità non mancano le criticità.
Le recenti norme in materia di valutazione e certificazione delle competenze, vale a dire il D.Lgs.62/2017 e poi il DM n. 741/17 sull’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione e il DM n. 742/17 sulla finalità della certificazione delle competenze hanno portato ad introdurre alcune novità riguardanti le prove Invalsi. Con la nota n. 1865/17 n. 1865/17 il Miur ha poi fornito, tra le altre cose, importanti indicazioni sulla principali novità riguardanti tali prove.

Nella Scuola Primaria, come abbiamo già evidenziato, la novità più importante sarà la somministrazione della prova di inglese, finalizzata a verificare le competenze ricettive relative alla comprensione della lettura e dell’ascolto. Non è però l’unica novità. Vi sarà anche una prova preliminare di lettura per le classi campione.

SOMMINISTRAZIONE PROVE SCUOLA PRIMARIA.
– 3 maggio 2018: prova d’Inglese per la V primaria
– 9 maggio 2018: prova di Italiano per II e V primaria e prova preliminare di lettura. Quest’anno, la prova di lettura sarà svolta solo dalle classi campione della II primaria).
– 11 maggio 2018: prova di Matematica per II e V primaria.

Nella Scuola Secondaria di 1° grado la sostanziale novità sarà la modalità di somministrazione delle prove Computer Based (CBT) di Italiano, Matematica e Inglese, per le classi III, che si svolgeranno on line e in più sessioni organizzate autonomamente dalle scuole, a eccezione delle classi campione in cui le prove INVALSI 2018 saranno somministrate, sempre CBT, in una data precisa indicata da INVALSI, nei primi giorni dell’arco temporale previsto. I contenuti della prova d’italiano e di matematica saranno in continuità con quelli delle prove degli anni passati, mentre quelli della prova d’inglese saranno in linea con quanto previsto dal Quadro comune europeo di riferimento delle lingue (Qcer), livello A1 e A2.

SOMMINISTRAZIONE PROVE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
– tra il 4 aprile 2018 e il 21 aprile 2018.
La partecipazione alla prova costituisce requisito d’ammissione all’esame di Stato, ma non influisce su voto finale. Per gli alunni con disabilità il consiglio di classe può prevedere adeguati strumenti compensativi e/o misure dispensative e, ove non fossero sufficienti, predisporre specifici adattamenti della prova ovvero l’esonero da una o più prove. Per gli alunni con DSA sono previsti strumenti compensativi, se indicati nel PDP e abitualmente utilizzati. Se la certificazione prevede la dispensa dalla prova scritta relativa alle lingue straniere, ovvero l’esonero dall’insegnamento delle lingue straniere, la prova INVALSI di lingua inglese non sarà sostenuta.

La nota n. 2936/18 ha fornito precise indicazioni relative alla somministrazione CBT, prevedendo, come stabilito dal D. Lgs. n.62/17, strumenti compensativi e/o le misure dispensative soltanto agli alunni con disabilità certificata o con disturbi specifici di apprendimento certificati. Sia agli alunni dispensati dalle prove INVALSI sia a coloro che sosterranno prove differenziate in forma cartacea, non verrà rilasciata la certificazione delle competenze da parte di INVALSI. In questi casi, in sede di scrutinio finale, sarà il Consiglio di classe a dover integrare la certificazione delle competenze. Esempi delle tipologie di prove CBT sono consultabili sul sito dell’Invalsi.
Si evidenziano problemi di accessibilità per gli alunni ciechi ed ipovedenti e per i sordi. I ragazzi ciechi, infatti non potranno sostenere le prove al computer con display Braille, come in compagni, ma dovranno sostenerle in formato cartaceo, in Braille. Per gli ipovedenti che non usano il Braille è previsto ingrandimento ma non a tutto schermo e non per i pulsanti di navigazione. Non è prevista la versione cartacea ingrandita. Non va meglio ai ragazzi sordi, che saranno esonerati dalla prova di ascolto di Inglese. L’Invalsi non rilascerà, anche in tutti, questi casi la certificazione delle competenze. Scompare. ogni riferimento agli alunni con altri Bisogni Educativi Speciali (BES) non certificati. L’attenzione a tali bisogni, del resto, non è più presente già nei decreti attuativi della Buona Scuola.
Anche le prove Invalsi per i ragazzi di Scuola Secondaria di 2° grado si svolgeranno con modalità CBT. Riguarderanno la classe 2^ e le discipline di Italiano e Matematica, comprensive del questionario studente. Si attendono indicazioni più dettagliate per le procedure.

SOMMINISTRAZIONE PROVE SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO
– tra il 7 maggio 2018 ed il 19 maggio 2018.
Le misure di tipo compensativo e/o dispensativo previste per gli alunni con disabilità e con Disturbi Specifici dell’Apprendimento sono eterogenee e relative a quanto previsto nel PEI e nel PDP. Nelle prossime settimane ne approfondiremo gli aspetti principali riguardanti i diversi ordini e gradi.

Fonte: disabili.com

(c.a.)


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 9 marzo 2018
Torna su