Informa disAbile

lunedì 9 dicembre 2019
archivio notizie
Categorie

Vita indipendente, Linee guida per la presentazione dei progetti. I 10 punti di Anffas

Emanate dal ministero del Lavoro alla fine di dicembre, fissano i criteri e le modalità per la presentazione delle proposte progettuali da parte delle regioni. La sintesi di Anffas in 10 punti. Scadenza il 5 febbraio

ROMA – Sono state pubblicate lo scorso 29 dicembre dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali le “Linee Guida per la presentazione di progetti in materia di vita indipendente ed inclusione nella società delle persone con disabilità – anno 2017”, in base alle quali le Regioni potranno presentare progetti nell’ambito dlela sperimentazione nazionale sulla Vita indipendente per l’annualità 2017, finanziata complessivamente con 15 mila euro. Le proposte, che dovranno essere presentate entro il 5 febbraio, dovranno essere coerenti con le Linee guida, che Anffas ha voluto sintetizzare e chiarire in 10 punti che ritiene “essenziali ed imprescindibili”.

Definizione di Vita indipendente. In coerenza con la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità (art. 19) e con il Programma d’azione biennale per la promozione dei diritti e dell’integrazione delle persone con disabilità, “le Linee chiariscono che per ‘vita indipendente’ deve intendersi la possibilità per tutte le persone con disabilità, indipendentemente quindi dalla tipologia di essa (fisica, sensoriale, intellettiva e/o relazionale), di vivere la propria vita come qualunque altra persona, con un proprio progetto di vita, calibrato in base alle specifiche esigenze del caso. A tal proposito – fa notare ancora Anffas – nelle Linee citate si chiarisce che ‘non si tratta necessariamente di vivere una vita per conto proprio o dell’idea della semplice autonomia, ma ha a che fare con l’autodeterminazione delle persone con disabilità, riverberandosi anche sull’ambito familiare della persona interessata’.

Fonte: superabile.it

(l.v. / c.a.)

 

 

 


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 22 Gennaio 2018
Torna su