Informa disAbile

martedì 30 novembre 2021
archivio notizie
Categorie

Volontari per un giorno ora è una piattaforma molto social

La proposta di attivazione sociale e promozione del volontariato partita cinque anni fa da Milano ha raggiunto un respiro nazionale e per rispondere sempre più al “volontariato liquido” rinnova il sito web e ha un nuovo social network

volontari per un giornoOltre 15mila persone per 1.500 progetti in cinque anni. Non sono che alcuni numeri di “Volontari per un giorno”, l’iniziativa di promozione del volontariato partita da Milano nel 2011 e oggi diffusa a livello nazionale. A cinque anni dal lancio si possono contare tra gli aderenti 130 aziende e oltre 450 associazioni che utilizzano il sito per le loro ricerche di volontari. Un sito che ora è diventato una vera e propria piattaforma di promozione del volontariato che si apre al contributo di tutti: cittadini, enti, associazioni e imprese.

Tra i tratti distintivi di “Volontari per un giorno” sono anche i suoi punti di forza. Come la scelta di un accesso “facile e semplice” all’esperienza di volontariato, che risponde alle nuove esigenze di un volontariato postmoderno e liquido, in una parola “disintermediato” e allo stesso tempo più tecnologico.

Tra le altre caratteristiche vincenti dell’iniziativa il fatto di essere un luogo comune per la promozione del volontariato capace di coinvolgere insieme – “ma ognuno con caratteristiche distintive” sottolinea una nota – cittadini, imprese, enti pubblici (oltre 100 i comuni in cui sono attive le ricerche) e associazioni.

Volontari per un Giorno – ideata e coordinata da KPMG – nata come una campagna promossa da Comune di Milano, Ciessevi, Fondazione Sodalitas e Un-Guru per diventare una piattaforma di promozione del volontariato ha revisionato il sito così da trasformarla in una piattaforma di gestione della domanda e dell’offerta di volontariato. Inoltre, spiega un comunicato «diventa partecipata e aperta a nuove collaborazioni. Con l’istituzione di una sezione “Social Network” – in considerazione della natura sociale della rete di relazioni di Volontari per un Giorno – si rende più facile l’adesione di enti, aziende e associazioni»; ma anche «si rafforza la logica di servizio del sito, con una semplificazione dell’utilizzo in base alla diversa tipologia di utente».

Oltre al nuovo sito www.volontariperungiorno.it è disponibile il nuovo e-book con le esperienze delle aziende che hanno scelto di aderire all’iniziativa, come dimostrazione pratica della sua capacità di essere pervasiva e virale.

Fonte: vita.it

(c.a.)


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 29 Giugno 2016
Torna su