Informa disAbile

venerdì 15 novembre 2019
archivio notizie
Categorie

Una settimana di eventi per ripensare la disabilità

Si arrichisce ogni anno il cartellone delle iniziative comunali dedicato alla Giornata internazionale delle persone con disabilità, che cade il 3 dicembre. Giunto alla quarta edizione, quest’anno prevede otto appuntamenti su sette giorni, tra il 30 novembre e il 12 settdicembre, nell’ambito di “Andiamo oltre: una settimana di iniziative per ripensare la disabilità”. «Quasi dieci giorni di proposte -– ha commentato l’assessore comunale ai Servizi sociali, Piero Vercelli, in occasione della conferenza stampa di presentazione -– per riflettere sulla disabilità in modo diverso, all’insegna dell’inclusione». Ad illustrare le iniziative Claudia Binello, educatrice del Servizio istruzione, e Maurizia Giavelli dell’Educativa territoriale disabilità, dato che sono previsti appuntamenti dedicati alle scuole e altri aperti alla cittadinanza.

Gli appuntamenti

Si inizia lunedì 30 novembre con la proiezione del film “La gabbianella e il gatto” proposto alle primarie e martedì 1° dicembre con la proiezione del videoclip “Senzalibi”, proposto agli alunni delle medie e ideato dagli studenti del Corso prelavorativo di Fondazione Casa di Carità e realizzato dal rapper Rekoja aka il fu, con la regia di Valerio Oldano.
A seguire, sempre martedì, lo spettacolo teatrale, gratuito e aperto a tutti, alle 21 al Diavolo Rosso di piazza San Martino 4, “Il confine è l’abile”, performance liberamente ispirata ad “Aspettando Godot” di Beckett, frutto del laboratorio di teatro sociale di comunità curato dall’Educativa territoriale disabilità del Comune.

Si prosegue giovedì 3 dicembre, dalle 15.30 alle 19 nell’aula magna del polo universitario astigiano (ex caserma Colli di Felizzano), con il convegno “Per una società inclusiva durante e dopo di noi”, incentrata sul tema dell’assicurare un futuro ai disabili una volta che la famiglia di origine è invecchiata, tema scelto dalle 25 associazioni che partecipano al Tavolo permanente sulla disabilità nato ufficialmente lo scorso luglio. Il giorno successivo, venerdì 4 dicembre, gli studenti delle medie potranno sperimentare, al palazzo del Michelerio, un percorso al buio in cui conosceranno sculture e opere d’arte attraverso l’esperienza tattile (esperienza aperta alla cittadianza dal 1° al 4 dicembre dalle 15.30 alle 19.30, sempre al Michelerio di corso Alfieri 381). Mentre al pomeriggio, dalle 16 alle 19, sarà possibile visitare il Museo dell’immaginario di Antonio Catalano in corso Alfieri 350 con le “disquisizioni sull’anima” (iniziativa libera a gratuita che si ripete sabato 5 dicembre, sempre dalle 16 alle 19,ma senza le “disquisizioni”).
La giornata di sabato terminerà con lo spettacolo “Il paese dei ciechi”, ad ingresso libero e gratuito, alle 21.15 alla Casa del teatro 1 (ex auditorium Centro giovani di via Goltieri).

A chiudere il cartellone il tradizionale “Mercatino della solidarietà” che vedrà le scuole astigiane protagoniste all’Enofila di corso Felice Cavallotti 45 sabato 12 dicembre dalle 10.30 alle 18. Il ricavato del mercatino, in cui bambini e ragazzi proporranno lavoretti e manufatti realizzati in vista del Natale, sarà destinato ad un progetto rivolto a minori disabili e alla costruzione di un’area giochi inclusiva, quindi adatta a tutti i bimbi, da realizzare al parco Bramante.

I promotori

Le iniziative sono organizzate dal Servizio Istruzione e dall’Educativa territoriale disabilità del Comune grazie ad alcuni sponsor e in collaborazione con: Aisal, Aism, Associazione Alzheimer onlus , A.m.a., Anffas onlus, A.p.a., Apri onlus, Arcobaleno, Associazione del Piemonte Sindrome X– Fragile onlus, Associazione Albergo Etico, Auser Asti, Autoaiuto, Ce.pi.m., Ens onlus, Fand, Gsh Pegaso, Telethon, Uici, Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri onlus, S.U.S.S. (Sportello Unico Socio Sanitario).

Fonte: lanuovaprovincia.it


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 26 Novembre 2015
Torna su