Informa disAbile

sabato 14 dicembre 2019
archivio notizie
Categorie

Carta europea disabilità

Promuovere l’eguaglianza e la non discriminazione: al via un sostegno di progetti nazionali riguardanti la carta europea sulla disabilità a cura del Programma Diritti ueeguaglianza e cittadinanza dell’Ue il quale mette a disposizione 1.550.000 euro . La Carta europea sulla disabilità sarà operativa solo negli Stati Ue (per i loro cittadini e residenti), in cui i progetti saranno attuati a seguito del presente invito. L’obiettivo è quello di sostenere la creazione di una carta che comporterà il riconoscimento reciproco dello stato di disabilità in Stati membri partecipanti.

La tessera permetterà alle persone con disabilità provenienti da Stati membri partecipanti un viaggio in altri Stati membri dell’UE anche che partecipano al progetto per dimostrare di avere uno stato di disabilità certificata nel loro Stato membro di origine . I benefici da concedere sono in alcune o tutte le seguenti aree: cultura, tempo libero, trasporti e lo sport, sotto forma di riduzione dei prezzi / sconti, ingressi o servizi gratuiti. L’invito mira a sostenere il lancio e start-up fase di Carta europea sulla disabilità negli Stati membri che partecipano al progetto. In particolare, il sostegno contribuirà a:

Priorità 1: Impostazione o rafforzare le rispettive organizzazioni UE sulla disabilità di carte nazionali (DCNOs: entità governative o non governative) la cui funzione principale sarà: a) il rilascio della carta; e b) mantenere i contatti con i fornitori di servizi per quanto riguarda i benefici da includere.

Invito Carta disabilità

Si sosterranno in particolare contribuire a queste attività:

* l’assetto organizzativo e il rafforzamento del DCNO, compreso il rafforzamento delle risorse umane (come ad esempio l’assunzione di personale supplementare) e / o risorse materiali (come ad esempio l’acquisto di apparecchiature e software necessario);

* il rilascio della Carta europea sulla disabilità (con il disegno comune), produzione, stampa, rilascio della carta e l’istituzione di misure antifrode.

Priorità 2: Determinazione del relativo pacchetto nazionale di vantaggi che gli Stati membri sono pronti a mutualizzare e adottare le misure nazionali necessarie per rendere questo possibile.

Si sosterranno in particolare contribuire a queste attività:

* la raccolta di dati, la creazione di un elenco delle prestazioni fornite, per esempio mediante una banca dati;

* una campagna di informazione e pubblicità sia nei confronti degli utenti e verso i fornitori;

* la creazione del sito web nazionale con informazioni chiare anche in formato accessibile su corpi e benefici responsabili fornito e consentendo il suo legame con la pagina web dell’UE . La scadenza è prevista per il 30 settembre 2015.

Tutta la documentazione utile per presentare un progetto è disponibile nel sito : http://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=629&langId=en&callId=456&furtherCalls=yes

Fonte: ilsole24ore

(l.v./c.a.)

 

 

 


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 29 Luglio 2015
Torna su