Informa disAbile

venerdì 26 febbraio 2021
archivio notizie
Categorie

Convegno “Biblioteca: luogo di cultura accessibile”

Riflessioni su disabilità, capability e servizi culturali

19 maggio 2014 dalle 9.00 alle 17.30 c/o Biblioteca civica A. Arduino, via Cavour, 31, Moncalieri (TO)

La cultura, con i suoi eventi e con gli spazi in cui essi si manifestano, riveste un ruolo primario nel percorso di crescita di ogni persona, nonché nel percorso di inclusione nella società. L’offerta culturale di Musei, Biblioteche, Esposizioni e Mostre deve essere al servizio della pluralità e diversità degli utenti e deve essere fruibile da pubblici differenti per età, lingua, cultura e anche con capacità sensoriali diverse. Eppure ci sono persone che si tende spesso a “dimenticare” – disabili, anziani, persone ricoverate in ospedale o detenute nelle carceri, persone scarsamente alfabetizzate o con formazione linguistica differente – nei confronti delle quali devono essere attivati interventi strategici mirati per favorire l’esercizio di una piena cittadinanza. E’ ammissibile, anzi d’obbligo, la cosiddetta «discriminazione positiva» che «opera nel senso di riequilibrare gli squilibri originari, creando condizioni privilegiate nei confronti di chi è in difficoltà» (Maria Stella Rasetti, La biblioteca trasparente).

Sulla base di queste premesse il convegno intende proporre una riflessione a partire da un confronto tra esperienze e competenze diverse per comprendere se oggi la cultura è veramente accessibile e quali siano le strategie e le buone pratiche che sono state o possono essere messe in campo per creare servizi e attività capaci di essere veramente inclusive e formative per l’intera comunità dei cittadini. A questo si accompagna una nuova riflessione sull’approccio alle disabilità e sulla formazione degli operatori.

Il Convegno quindi parte dal Manifesto della Cultura Accessibile e dall’analisi dei servizi che le istituzioni culturali offrono, o possono offrire, a utenti/visitatori con bisogni speciali. Segue la presentazione di una serie di progetti e buone pratiche attive sul territorio. Si intende suggerire un possibile approccio al concetto di diversità e disabilità (capability) e individuare nuove azioni volte a promuovere, attraverso il lavoro congiunto tra soggetti pubblici e privati, una maggiore attenzione e pratiche coerenti. I lavori sul tema proseguiranno nel pomeriggio con un workshop sulle modalità di comunicazione verso gli utenti con disabilità, rivolto ad operatori professionali.

PROGRAMMA

09.00
Iscrizione partecipanti
Introduce e conduce: Giorgio Tartara, Esperto di TIC per Esigenze Educative Speciali

09.30
Saluti autorità: Roberta Meo, Sindaco della Città di Moncalieri

10.00
Giuliana Cerrato, direttrice Biblioteca civica A. Arduino
Presentazione convegno e illustrazione delle esperienze promosse dalla Biblioteca Moncalieri nel percorso di accoglienza

10.20
Francesco Fratta, Consigliere dell’Unione Ciechi Italiana sezione Piemonte, incaricato per la Cultura
Manifesto della Cultura accessibile

10.40
Associazione A.I.R Down
Nulla su di noi, senza di noi: la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità

11.00
Coffee break

11.20
Antonio Solini e Giulio Gasparini, Lions Club Moncalieri
Progetto Libro Parlato

11.40
Tea Taramino, artista e educatrice, Comune di Torino
L’arte al plurale

12.00
Eugenia Monzeglio, Istituto italiano per il turismo per tutti (IsITT)
La capability, un nuovo approccio al concetto di disabilità

 

Dibattito
Conclusioni a cura di: Francesco Maltese, Assessore alla Cultura della Città di Moncalieri
Ore 14.30 – 17.30 WORKSHOP I servizi di accoglienza per disabili

Destinatari: operatori servizi accoglienza (bibliotecari, volontari, operatori museali, guide turistiche)
Un workshop formativo rivolto a operatori in servizi di accoglienza al pubblico (bibliotecari, operatori museali, operatori didattici …). Per accogliere pubblici in difficoltà è fondamentale la formazione e la preparazione professionale degli operatori destinati ai servizi al pubblico, formazione che deve essere specifica e capace di creare nuove competenze. In questo workshop si tratterà il tema fondamentale della comunicazione verso gli utenti, fornendo informazioni sulle criticità possibile e sulle buone pratiche, sulle strategie di comunicazione più adeguate, sugli strumenti di supporto attivabili. Il fine è supportate le competenze dell’operatore nel gestire nuove categorie di pubblico e incrementare la capacità di un’accoglienza inclusiva.

Docente: Nadia Chiari, operatrice Coopculture (Museo Civico Casa Cavassa, Saluzzo)

Su iscrizione: via mail torino@coopculture.it o direttamente in sede convegno fino a esaurimento posti

Locandina e programma (PDF)

(m.p.)


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 13 Maggio 2014
Torna su