Informa disAbile

venerdì 22 novembre 2019
archivio notizie
Categorie

Non autosufficienza e disabilità “Serve patto Stato-Regioni e Comuni”

Attivare con Stato, Regioni e Comuni un “patto per la non autosufficienza”, avviando una riforma del sistema di assistenza agli anziani e agli adulti con disabilità. A chiederlo il Network Non Autosufficienza, nel corso di un incontro nel quale hanno spiegato come, in mancanza di finanziamenti e di visioni di lungo respiro, l’assistenza agli anziani rischia una china pericolosa. mani unite“Lo Stato deve scendere in campo, altrimenti il sistema rischia il declino”, ha spiegato uno dei membri del network, Cristiano Gori, ricordando che nel 2011 il fondo nazionale per la non autosufficienza, pari a 400 milioni di euro, non è stato rifinanziato, il taglio alle politiche sociali è stato del 92% e che l’Italia, assieme alla Grecia, è l’unico Paese dell’Europa a 15 a non aver realizzato una riforma dell’assistenza. Un declino, ha aggiunto Marco Trabucchi, presidente dell’associazione italiana di psicogeriatria e componente del Network, “che colpirebbe tutte le Regioni italiane, quelle più avanzate che non saranno in grado di mantenere gli standard attuali e quelle con una rete di servizi meno efficiente, che non potranno per molto tempo raggiungere livelli essenziali adeguati”.

Su questo punto immediata la replica del ministro della Salute Renato Balduzzi. “Parlare in questi giorni” di rifinanziamento del fondo nazionale per la non autosufficienza “è ardito, ma credo che il nodo nel 2012 vada sciolto e che porterò la questione in Consiglio dei ministri”, ha detto il ministro, intervenendo all’incontro organizzato dal Network Non Autosufficienza. “Il Governo a cui appartengo non è specialista in promesse – ha aggiunto il ministro – ma l’impegno di rifinanziare il fondo è ben presente e personalmente credo che andrebbe fatto”, a detto il ministro della Salute.

Fonte: repubblica.it

c.a.

 


Ultimo aggiornamento Aggiornata il 28 Giugno 2012
Torna su