Affettività e sessualità

SITO DELLA CITTÀ DI TORINO DEDICATO ALL'AFFETTIVITÀ E SESSUALITÀ DELLE PERSONE DISABILI

News su Articoli

Chi ha una disabilità ha pure una sessualità. E bisogna parlarne

29 Marzo 2021

Perché in Italia è così difficile raccontare la sessualità delle persone disabili? Ne abbiamo discusso con la psico-sessuologa Caterina Bossa in vista della sua partecipazione al Corso di formazione “Affettività e sessualità nella disabilità” promosso dalla Cooperativa Patronato San Vincenzo dal 18 marzo.

Corso on-line su affettività e sessualità nella disabilità

18 Marzo 2021

Il Laboratorio Tantemani di Cooperativa Sociale Patronato San Vincenzo è uno spazio creativo permanente che lavora da anni a Bergamo con persone con disabilità psichica.

Sessualità: ci riguarda

18 Marzo 2021

“Sessualità: ci riguarda” è un percorso di formazione (online e gratuito) per approfondire, riflettere e confrontarsi sul tema della sessualità e dell’affettività delle persone con disabilità. Il percorso si rivolge alle persone con disabilità, alle loro famiglie, alle associazioni di volontariato, ai servizi e agli operatori del settore, e al contesto sociale del nostro territorio.

Sesso e disabilità: una relazione possibile

30 Gennaio 2021

Nel 1999 presso l’Assemblea Generale della WAS (World Association For Sexual Health), ad Hong Kong, vengono sanciti undici diritti sessuali per tutte e tutti, definiti come “diritti universali umani, basati sulla libertà, dignità e uguaglianza”. Tali diritti devono essere tutelati – secondo il dossier del 2008 intitolato “Sexual health for millennium” – attraverso tutti i Leggi di più…

A RIETI UNO SPAZIO DI ASCOLTO SU SESSUALITÀ E DISABILITÀ

30 Gennaio 2021

Nel 2018 i genitori di ragazzi con disabilità hanno chiesto alle istituzioni e alle associazioni di Rieti: «Non lasciateci soli!». Il tema era di quelli delicati e importanti: si parlava di affettività e sessualità nelle persone con disabilità. Per quei genitori era necessaria una risposta, avevano bisogno di uno spazio in cui parlare e confrontarsi.

Nasce il Forum Permanente sulla Sessualità delle Persone con Disabilità

20 Gennaio 2021

Si terrà venerdì 22 gennaio dalle 16:30 alle 19:30 la prima videoconferenza di insediamento del Forum Permanente sulla Sessualità delle Persone con Disabilità‚ a cui seguirà la presentazione ufficiale. Promosso da una decina di associazioni‚ il Forum conta attualmente l’adesione di 37 realtà associative di Roma e del Lazio.

Sessualità, disabilità e pittura

13 Gennaio 2021

Ci sono ancora alcuni giorni per partecipare alla terza edizione di “Sensuability & Comics”, concorso promosso dall’Associazione Nessunotocchimario e dedicato questa volta al tema “Sessualità, disabilità e pittura”, rivolgendosi a fumettiste/i e illustratrici/illustratori esordienti (e non),

“Io condivido” Esperienze disabilità Zoe Rondini

28 Ottobre 2020

La mia carriera come autrice e pedagogista si è sviluppata a seguito della pubblicazione della mia opera prima,  il romanzo di formazione “Nata viva”, dal quale hanno preso vita numerosi progetti creativi come l’omonimo cortometraggio (Primo classificato nella categoria “Corti della realtà” nell’ambito del Premio L’Anello debole 2016, al Festival di Capodarco) e lo spettacolo teatrale “La Cantastorie Zoe”.

Quando la disabilità bussa alla porta delle famiglie

28 Ottobre 2020

La disabilità rappresenta un tema di grande interesse sia nel “microcosmo” di coloro che si trovano a viverla in prima persona (dalla persona con disabilità alla sua famiglia), sia nel “macrocosmo” di chi opera nella scuola, di chi gestisce le politiche nazionali, europee e internazionali. Essa viene definita come la conseguenza della complessa relazione tra Leggi di più…

Tantra e disabilità; un accostamento possibile?

28 Ottobre 2020

Molte persone che vogliono prendere confidenza con il mondo olistico o con il mondo delle disabilità si domandano: cos’è il massaggio tantrico? Quali benefici può portare alla  cultura ed alla società occidentale? A chi è adatto? Che differenza c’è tra sessualità tantrica e sessualità tradizionale? Tantra e disabilità: un accostamento possibile?