Un’intervista al professor Massimo Di Giannantonio volta a sensibilizzare gli operatori sulla necessità di guardare con attenzione anche alla sfera emotiva-affettiva-sessuale delle persone con disabilità intellettiva