Anche in questo difficile anno la Città di Torino testimonierà il proprio impegno istituzionale aderendo alla celebrazione della Giornata Internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia,e realizzando- nel rispetto delle prescrizioni imposte dall’emergenza epidemiologica da Covid19 e  in sinergia con gli enti istituzionali e con le associazioni del territorio – azioni rivolte alla sensibilizzazione e all’informazione alla cittadinanza.

Le criticità e le conseguenze imposte su tutto il territorio nazionale dall’emergenza pandemica ovviamente condizionano lo svolgimento delle iniziative cittadine e quindi non sarà possibile realizzare la consueta celebrazione in Sala Rossa. Alla ricorrenza del 17 maggio quest’anno sarà perciò data rilevanza istituzionale attraverso i canali di comunicazione multimediali della Città.

In qualità di Segreteria nazionale della RE.A.DY, la Rete nazionale delle Pubbliche Amministrazioni contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, che ogni anno realizza un evento comune per il 17 maggio – la Città diffonderà un evento realizzato dal Lovers Film Festival nell’ambito di “Torino Città del Cinema 2020”.

L’evento consisterà nella possibilità di visionare due film a tematica LGBT in streaming e alcuni video-contributi di personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo e dell’attivismo sul tema del Love Speech come contrasto all’omo-transfobia. 

I film saranno messi gratuitamente a disposizione del pubblico sul sito del festival www.loversff.com a partire dalla mattina di domenica 17 maggio.

Sempre domenica 17 maggio sui canali social saranno disponibilii video-contributi.

Segnaliamo infine la bella iniziativa delle Biblioteche civiche Torinesi. In sostituzione dei consueti corner all’interno delle sedi, sarà disponibile sul sito www.comune.torino.it/cultura/biblioteche un carrello virtuale di ebook a tematica LGBT, scaricabili dalla biblioteca digitale delle Biblioteche civiche.

Diverse le iniziative delle associazioni LGBT del territorio che condivideremo sulla pagina Facebook del Servizio LGBT.