L’amore, assieme alla morte una delle più grandi suggestioni per chi scrive. In attesa di decomposizione scrivo d’amore, perché per noi con disabilità è una questione viva e sempre vegeta. Abbozzo un decalogo di suggerimenti per favorire l’intreccio di relazioni. Un prontuario a modo mio non solo per persone con disabilità, tenendo conto che la pratica per un approccio dipende dalla scaltrezza di ognuno e per quella non c’è decalogo che tenga. Sono consapevole che la disabilità non è uguale per tutti. Ci saranno lettori sulla pelle dei quali scivolerà via ininfluente.

Leggi l’articolo completo.

Fonte: invisibili.corriere.it