Archivi mensili: giugno 2018

I disabili hanno diritto di fare l’amore. Ma lo Stato non è d’accordo.

In una società in cui il piacere fisico e l’erotismo sono prerogativa dei belli e dei sani, i corpi resi imperfetti da una disabilità restano incastrati nello stereotipo degli angeli asessuati, degli eterni ragazzi, o peggio, sono sessualmente emarginati. In Germania, Danimarca, Svizzera e Paesi Bassi le persone con handicap si possono rivolgere a professionisti che li aiutino nel loro percorso verso il piacere, mentre in Italia non riusciamo nemmeno a parlarne. (altro…)

Disabilità e sessualità. La rete Road discute su come superare i tabù

Il benessere e la qualità della vita di ognuno di noi passano anche dalla sfera della sessualità e dal rapporto con il nostro corpo. Problemi in questo campo del vivere umano possono influire negativamente e generare infelicità. Questo vale per tutti. Anche per le persone con disabilità. (altro…)

Figli con disabilità e relativo effetto in famiglia

Un nuovo membro della famiglia è sempre fonte di gioia. Tutti si mobilitano per accogliere il piccolo e congratularsi con i genitori felici. Ma la verità è che questa situazione non è sempre idilliaca e meravigliosa come vorremmo. (altro…)

Disabilità e sessualità, corso di formazione per educatori e operatori

Gli educatori e gli operatori dei Centri Diurni del Distretto di Pieve di Soligo si sono incontrati tra marzo e maggio 2018 per approfondire, all’interno di un corso di formazione con un esperto, la delicata tematica: “Disabilità e sessualità”. (altro…)

Torna su ↑

Torna su