Fino ad alcuni decenni fa il discorso relativo alla sessualità delle persone con disabilità veniva considerato tabù, e di conseguenza, ignorato dalla letteratura. Attualmente l’argomento viene affrontato con sempre maggiore frequenza, sia da parte degli operatori sia dai mezzi di comunicazione.

Leggi l’articolo completo.

Fonte: margherita.net