In questi giorni, come in altre occasioni, ho avuto modo di leggere e riflettere sulle opinioni di chi, non trovandosi nella mia condizione, si esprime in maniera decisamente critica verso la possibilità di fornire assistenza sessuale alle persone con disabilità. Spesso, i detrattori dell’assistenza sessuale per le persone con disabilità, sostengono che non esiste un diritto al rapporto sessuale, dicendosi inoltre convinti che l’assistenza sessuale per le persone con disabilità aprirebbe la porta all’istituzionalizzazione della prostituzione.

Leggi l’articolo completo.

Fonte: arcigay.it