«È ormai evidente che anche le persone con gravi disabilità hanno normali esigenze affettive e sessuali, ma troppe volte sono impedite proprio dalla loro condizione o dal pregiudizio che ancora ammanta la nostra società». Questo è uno dei passaggi del manifesto della campagna sull’Assistenza all’emotività, all’affettività, alla corporeità e alla sessualità dei disabili a cui la Fondazione “Sosteniamoli subito” di Anmil dedicherà l’intero 2017 avvalendosi anche del supporto di un big della comunicazione come Oliviero Toscani. Una scelta importante, non era infatti scontato allineare una realtà che conta 400mila iscritti su un tema del genere.

 

Leggi l’articolo completo.

Fonte: vita.it